Uomo picchiato sulla metropolitana di Londra per commenti razzisti

“Inferiori a noi, sono inferiori a noi”, “sono i nostri animali domestici”.
Queste sono state le frasi lanciate da un uomo nella metropolitana di Londra, in Inghilterra, contro un gruppo di giovani uomini di colore che viaggiavano nella carrozza.
(Anche: Alcune farmacie americane offriranno vaccinazioni contro il covid)

Ma quello che l’uomo, che si è avvicinato ai giovani per rimproverarli mentre stavano lasciando il treno, non ha contato è stata la reazione di uno di loro.

Temi correlati

In un video che è diventato virale ed è stato condiviso alla fine del 2020, si vede uno dei giovani dare un pugno in faccia all’uomo che li stava attaccando.

(In altre notizie: la Russia sarebbe pronta al dialogo con l’UE dopo la pressione del caso Navalni)

Immediatamente, chi stava facendo i commenti razzisti è caduto a terra ed è stato messo al tappeto, nel miglior stile degli incontri di boxe.

Le risate e i festeggiamenti degli altri passeggeri non si sono fatti attendere, perché non hanno visto di buon occhio la performance di questo cittadino.

(Potresti essere interessato a: Le cure dubbie per il covid proposto da diversi governatori)

ed è che alcuni passeggeri si erano già lamentati con lui per il suo comportamento. Gli hanno chiesto silenzio e rispetto. “Signore, lei è pazzo”, gli ha detto una donna.

C’è stato anche chi gli ha detto che il colore della pelle non aveva importanza, ma l’uomo sembrava non avere limiti e l’unico modo in cui stava in silenzio era quando riceveva il colpo.

(Leggi anche: Viaggiare in Spagna? Scoprite i requisiti di ingresso del covid)

Mentre era ancora sul pavimento, privo di sensi, c’era chi diceva “non aiutate un razzista, lasciatelo lì”.

THE TIMES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *