Submissions

Directrices para autores/as

Regole per la presentazione degli articoli

PRESENTAZIONE E STRUTTURA DEGLI ORIGINALI

I manoscritti devono essere presentati esclusivamente attraverso la piattaforma OJS 3 (https://bit.ly/33yPkxU). Tutti gli autori devono registrarsi con i loro crediti, anche se solo un autore sarà responsabile della corrispondenza. Nessun autore può presentare o avere in revisione due manoscritti contemporaneamente.

I lavori devono essere presentati in carattere Times New Roman 12, spaziatura singola, completamente giustificati e senza tabulazioni o ritorni a capo tra i paragrafi. Solo i grandi blocchi (autore, titolo, abstracts, descrittori, crediti ed epigrafi) sono separati con un ritorno. La pagina deve avere due centimetri in tutti i margini. I documenti devono essere presentati in Word per PC. Il file deve essere reso anonimo in File Properties in modo che l’identificazione degli autori non appaia.

4.1. Struttura

Due file devono essere presentati contemporaneamente:

1) Lettera di accompagnamento

Gli autori devono firmare la lettera di accompagnamento, in cui dichiarano che:

  • Il lavoro è originale e inedito, e non è stato considerato contemporaneamente per la pubblicazione in nessun’altra rivista o lavoro editoriale.
  • La postulazione e l’eventuale pubblicazione del lavoro è conforme alle Regole per
    contribuenti e alla politica editoriale di FORO Journal.
  • La tua responsabilità per il contenuto dell’articolo.
  • La loro partecipazione e il loro contributo nella concezione, progettazione e realizzazione del lavoro, l’analisi e l’interpretazione dei dati, la scrittura del testo e le sue revisioni, così come l’approvazione della versione che viene infine inviata in allegato.
  • Tutti gli autori hanno contribuito in modo significativo alla ricerca.
  • Se vengono rilevati errori, sono obbligati a fornire ritrattazioni e
  • fornire le informazioni corrispondenti sul sostegno finanziario ricevuto.
  • Assegnazione dei diritti, dichiarazione di conflitto di interessi e diffusione.

2) Manoscritto

I manoscritti tendono ad analizzare un problema e possono proporre una soluzione. Tale analisi generalmente articola alcune informazioni di base per informare il lettore, prima di passare ad un argomento nuovo. Gli articoli pubblicati seguiranno una struttura che contiene: abstract, introduzione, analisi/argomento e conclusione, in modo da fornire un trattamento completo di una particolare area del diritto. Gli articoli tendono ad essere formali sia nella formulazione che nell’obbligo di fondare le informazioni e le analisi in un supporto sostanziale completo attraverso una citazione coerente.

Il manoscritto deve contenere nella prima pagina quanto segue:

  • Titolo dell’articolo
  • Numero totale di parole
  • Numero di riferimenti bibliografici e giurisprudenziali, eccetto la legislazione nazionale o internazionale (costituzione, leggi, strumenti internazionali)
  • Nomi e cognomi completi di ciascuno degli autori in ordine di precedenza (il numero deve essere giustificato dal soggetto, la sua complessità e la sua estensione, essendo l’area media tre autori). Nel caso di più di tre autori, è obbligatorio giustificare in modo sostanziale il contributo originale del team, poiché sarà preso in considerazione nella valutazione del manoscritto. Il file contenente questa giustificazione deve essere in formato PDF e deve essere caricato sulla piattaforma OJS insieme all’articolo e alla lettera di presentazione.
  • Inoltre, i seguenti dati devono essere indicati per ciascuno degli autori:
    • Nazionalità
    • Titolo di studio massimo
    • Affiliazione istituzionale attuale, Città, Paese
    • Aree di specializzazione e ricerca (massimo 5 campi)
    • Indirizzo email istituzionale
    • ORCID
    • Estratto dal loro curriculum vitae in un massimo di 5 righe di testo. Nel caso in cui ci siano più autori, i dati di ognuno di loro saranno inclusi.

Dalla seconda pagina di questo file l’articolo sarà incluso senza alcun dato relativo all’autore/i. Con il seguente contenuto:

  • Titolo dell’articolo (conciso ma informativo), in spagnolo nella prima riga e poi in inglese. Sono accettate al massimo due righe (massimo 80 caratteri con spazi). Non sono solo responsabilità degli autori ma anche degli editori. Pertanto, se non riflettono correttamente il senso del lavoro, può essere modificato.
  • Abstract in spagnolo da 200 a 220 parole, che descrive concisamente il motivo e l’obiettivo della ricerca, la metodologia utilizzata, i risultati più importanti e le conclusioni principali, con la seguente struttura: giustificazione del tema, obiettivi, metodologia dello studio, risultati e conclusioni. Deve essere scritto in modo impersonale: “Il presente lavoro viene analizzato…”
  • Abstract in inglese di 180/200 parole. Per la sua preparazione, come per il titolo e le parole chiave, non è permesso l’uso di traduttori automatici. I revisori analizzano anche questo fattore quando valutano il lavoro e i nostri revisori analizzano il livello linguistico e lo stile se necessario.
  • 8 parole chiave in spagnolo / Parole chiave in inglese. Si raccomanda l’uso del Thesaurus UNESCO. Nuovi termini sono accettati solo in casi eccezionali. I termini devono essere in spagnolo/inglese scientifico standardizzato.

Regole per i riferimenti

Il numero minimo di riferimenti, compresi quelli dottrinali e giurisprudenziali, è di 30. I regolamenti nazionali e internazionali sono esclusi da questo numero minimo.

FORO, Revista de Derecho segue il Chicago Deusto Manual of Style 16 (Summary Guide to the Manual of Style (5th ed.), UASB-E), e all’interno di questo, il Subsystem of Notes and Bibliography (SNB):

I seguenti sono alcuni dei requisiti stabiliti in questo manuale:

  1. Le parole in altre lingue devono apparire in corsivo.
  2. La prima volta che si usano acronimi o abbreviazioni, devono apparire tra parentesi dopo la formula completa.
  3. La bibliografia non deve essere divisa in sezioni e seguirà la struttura proposta Chicago Deusto Manual of Style 16 (Summary Guide to the Manual of Style (5th ed.), UASB-E).
  4. Il DOI deve essere incluso in tutti i riferimenti con il seguente formato: https://doi.org/XXXXXX.
  5. Tutti gli indirizzi web dei riferimenti sono stati abbreviati con https://bitly.com
  6. Su immagini, mappe, diagrammi, grafici, figure e tabelle:
    • Devono essere inseriti nel testo in modo ordinato.
    • Devono contenere i caratteri di riferimento completi (cognome anno, anno, numero di pagina) spaziatura singola, 10 punti.
    • Ognuno deve avere un titolo e un numero di sequenza.
    • Le fotografie devono essere presentate a colori, in qualità di stampa in formato PNG o JPG.
    • Oltre alle fotografie, mappe, tabelle statistiche o grafici dovrebbero essere presentati anche a colori.
    • Le tabelle possono essere in bianco e nero.
    • Si raccomanda di includere tabelle e grafici con design 3D.
    • Se le tabelle, i grafici o i diagrammi sono fatti dall’autore, dovrebbe essere indicato con la frase “Elaborazione propria”.
    • IMPORTANTE: L’autore/i deve presentare un documento (vedi formato) che certifichi espressamente di avere le autorizzazioni per l’uso di immagini, fotografie, mappe, diagrammi, grafici, figure e/o tabelle, sia perché sono di dominio pubblico, sia perché i titolari dei diritti lo hanno autorizzato o perché la natura del loro lavoro è conforme ai parametri del fair use, secondo la normativa ecuadoriana. La certificazione deve dettagliare le immagini, le fotografie, le mappe, i grafici, le figure e/o le tabelle utilizzate, specificando la rispettiva fonte.

Esempio di citazione SBN (si consiglia di rivedere la Guida sintetica al manuale di stile (5a ed.), UASB-E):

  • Libro:

Punta

Paula Carlino et al, Leer y escribir para aprender en las diversas carreras y asignaturas de los IFD que forman a profesores de enseñanza media: Concepciones y prácticas declaradas de los formadores de docentes (Buenos Aires: Ministerio de Educación de la Nación, 2013), 34-5, http://www.bnm.me.gov.ar/giga1/documentos/EL005906.pdf

Bibliografia

Carlino, Paula, Patricia Iglesia, Leandro Bottinelli, Manuela Cartolari, Irene Laxalt e Marta Marucco. Leggere e scrivere per imparare le diverse carriere e incarichi dell’IFD che formano i professori di educazione media: concezioni e pratiche dichiarate dai formatori dei docenti. Buenos Aires: Ministerio de Educación de la Nación, 2013. http://www.bnm.me.gov.ar/giga1/documentos/EL005906.pdf

  • Articoli in riviste scientifiche o accademiche:

Note
Liliana Weinberg, “El lugar del ensayo”, CELEHIS: Revista del Centro de Letras Hispanoamericanas 21, n.o 24 (2012): 20.

Bibliografia

Weinberg, Liliana. “Il posto del saggio”. CELEHIS: Revista del Centro de Letras Hispanoamericanas 21, n.o 24 (2012): 13-36.

  • Giudizio Nazionale

Note

Tribunale Provinciale di Giustizia dell’Ecuador di Pichincha Sezione Famiglia, Donne, Bambini, Adolescenti e Reati Adolescenziali, “Sentenza”, in Sentenza n.o: 17141-2014-1998, 26 settembre 2014, 3.

Bibliografia

Corte Provinciale di Giustizia dell’Ecuador di Pichincha Camera dei Reati di Famiglia, Donne, Infanzia, Adolescenza e Adolescenza. “Sentenza”. Nella sentenza n.: 17141-2014-1998. 26 settembre 2014.

  • Giudizio internazionale

Note a piè di pagina

CorteIACHR, “Sentenza del 23 novembre 2010 (Obiezioni preliminari, merito, riparazioni e costi),” Caso di Vélez Loor contro Panama, 23 novembre 2010, par. 120, http://www. corteidh.or.cr/docs/casos/articulos/seriec_218_esp2.pdf

Bibliografia

CorteIACHR. “Sentenza del 23 novembre 2010 (obiezioni preliminari, merito, risarcimenti e spese)”. Caso di Vélez Loor contro Panama. 23 novembre 2010. http://www.corteidh.or.cr/docs/docs/casos/articulos/ seriec_218_eng2.pdf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *