Storia e Doodle del Dott. Maya Angelou

Marguerite Annie Johnson meglio conosciuta come Dr. Maya Angelou, nata a St. Louis-Missouri il 4 aprile 1928 e morta in North Carolina il 28 maggio 2014, è stata una scrittrice, attivista dei diritti umani e cantante; Ha pubblicato 7 autobiografie, 3 libri di saggi, libri di poesie ed è stata una delle più rilevanti della televisione, delle opere teatrali e degli spettacoli degli anni 50.

Era una portavoce della gente e delle donne di colore, come attribuzione le sue opere sono state considerate un sostegno alla cultura nera; i suoi libri erano ispirati al razzismo, all’identità, ai viaggi e alla famiglia.

“I Know Why the Caged Bird Sings” fu pubblicato per la prima volta nel 1969, questa è stata una delle più grandi autobiografie del dr. Maya angelou, come, è stata salutata come un nuovo tipo di autore di memorie e una delle prime donne afroamericane in cui espone e discute pubblicamente la sua vita personale, tuttavia, a quel tempo le autrici nere erano poco lodate ed emarginate, quindi era difficile per loro presentarsi come protagonista nella letteratura che hanno scritto.

Come breve introduzione a questa grande donna ho voluto fare in questo post, il suo doodle su google aveva come protagonista la sua poesia “Still I Rise”, con ottime illustrazioni un po’ astratte, con protagonisti personaggi riconosciuti, potenti e attivisti come Alicia Keys, Oprah Winfrey, America Ferrera, Martina Mcbride, Guy Johnson, Laverne Cox e naturalmente la voce principale del Dott. Maya Angelou.

Fonte

In questa poesia come vedrete è concentrata su tutto il dolore, La dottoressa Maya Angelou e l’intera razza nera hanno dovuto attraversare la miseria e il razzismo, ma lei parla di come, al di sopra di tutte queste cose, di essere una donna e un’afroamericana, lei si eleverà!, come una donna forte con uno slancio di saggezza e amore per se stessa e come, nonostante le cose che non potevano essere vere di lei scritte nella storia, sarebbe sempre attraverso la sua letteratura risorgere, che la sua chutzpah e il suo cuore aperto nell’esprimere tutto ciò che sentiva attraverso i suoi libri e poesie sarebbe andato avanti, sopra ogni cosa.

Ammetto che non avevo molta conoscenza del dott. Maya Angelou, ma dopo la ricerca che ho fatto, era inevitabile per me non sentire tanto amore, potere e speranza attraverso di lei…

….Che persone come Margarie Annie Johnson continuino a fare la storia, persone così grandi e portavoce di quelli di noi che hanno bisogno di essere ascoltati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *