Ryan Garcia, il nuovo “pretty boy” con il southpaw esplosivo

La boxe è uno sport che lascia quasi sempre il segno. Colpi, lividi e persino coaguli di sangue, è sempre stato associato a uomini rudi e donne dal naso piatto. Ma c’è sempre un’eccezione a questa regola, bei ragazzi come Ryan Garcia.

Uno degli esempi più vicini e più famosi è stato l’americano, con radici latine, Oscar De La Hoya. Campione olimpico come dilettante, sei titoli come professionista in diverse divisioni. Era un successo sia dentro che fuori dal ring.

Il suo viso cesellato, l’acconciatura perfetta e il grande sorriso a denti bianchi lo rendevano il centro di qualsiasi campagna pubblicitaria. All’interno del ring era un pugile esplosivo con un southpaw che stancava per ferire i suoi avversari, tranne Shane Mosley, che lo ha battuto due volte, Bernard Hopkins, Floyd Mayweather Jr, Manny Pacquiao e Felix “Tito” Trinidad.

Il tremendo K.O. di #RyanGarcia a Luke Campbell.

Gancho al fegato alla messicana! 🇲🇲🇽👏👏👏👏
“King Ryan” si è rialzato da un knockdown al 2° round per finire il britannico in questo modo al 7° round.
Che grande incontro ci è stato offerto #GarciaCampbell 🥊🔥pic.twitter.com/fxczrVqQgd

– Martin Arias (@martinariasm) 3 gennaio 2021

Ora è il turno di un altro americano con radici messicane. Si tratta di Ryan Garcia, un pugile di 22 anni che il 2 gennaio ha vinto il titolo intermedio dei pesi leggeri del World Boxing Council, battendo per KO il britannico Luke Campbell. Ha affrontato il campione olimpico di Londra 2012 ai pesi medi e solo al secondo turno ha assaggiato il sapore amaro della tela. Il southpaw era il grande nemico del giovane americano. Ma quella stessa mano è stata quella che ha usato per vendicarsi dopo aver stordito il suo avversario nel settimo round con un sinistro al fegato da cui non è riuscito a riprendersi.

Campbell ha messo il ginocchio destro sulla tela per cercare di prendere fiato mentre l’arbitro gli dava un conteggio protettivo. Poi si è puntellato su entrambe le ginocchia, il che lasciava presagire che era finita per lui e, nonostante abbia fatto uno sforzo per alzarsi, l’arbitro ha agitato le mani verso l’alto per decretare che l’incontro era finito.

Il “Pretty Boy” della California ha mantenuto il suo record di imbattibilità. Non c’era una folla di fan sugli spalti per celebrare la vittoria, ma una colonna sonora interna di tifo è stata la colonna sonora del film che è iniziato nell’angolo del ragazzo in pantaloncini dorati.

Ma da dove viene il nuovo “baby face” della boxe?

Come milioni di bambini nati negli Stati Uniti, Ryan Garcia proviene da una famiglia di immigrati messicani. Lisa, che ora è la sua assistente amministrativa, e Henry, che fa parte del suo staff di allenatori, hanno lasciato il loro paese in cerca di una vita migliore.

Fin dall’infanzia ha mostrato un talento per la boxe, come molti dei connazionali dei suoi genitori. Ryan Garcia aveva sangue messicano, anche se non ha mai parlato spagnolo e suo padre è quello che traduce quando deve parlare dopo i combattimenti.

Secondo La Nacion dell’Argentina, Ryan Garcia ha avuto 220 combattimenti come dilettante di cui ha perso cinque. Ha debuttato come professionista nel 2016 con una vittoria a Tijuana contro il messicano Edgar Meza e da allora ha vinto altri 19 combattimenti senza sconfitte.

Il destino ha voluto che agli inizi avesse un forte legame con Oscar De La Hoya. L’ex pugile, proprietario della ditta Golden Boy, lo ha rappresentato fino a quando Garcia ha dichiarato ribellione e ha cambiato gestore; avvicinandosi alla squadra di Saul “Canelo” Alvarez.

Una figura sui social media

Non è ancora il grande pugile che ha sconfitto i migliori esponenti, ma Garcia è una celebrità su Instagram. Il suo account (@kingryan) ha raggiunto otto milioni di seguaci dopo la sua vittoria sabato a Dallas su Luke Campbell.

I suoi post abbondano di foto di lui che si allena e altri che fanno da modello. Il suo compagno “Canelo” Alvarez è un altro post frequente dove raramente indossa la flanella.

Se la sua boxe va di pari passo con la crescita dei social network, il “bel ragazzo” cesserà presto di essere una promessa per diventare un grande campione. Anche se secondo Celebrity Net Worth, Ryan Garcia ha già un valore netto di 10 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *