Proprietà medicinali del limone

Proprietà medicinali del Citrus limon

Uso storico del limone come frutto medicinale

Il limone è un frutto molto ricco di vitamina C. Questa ricchezza è data dal suo contenuto di acido ascorbico, che rappresenta quasi il 5% del suo contenuto. Molti prodotti farmaceutici con acido ascorbico hanno la loro origine in questa pianta, una delle principali fonti di questa vitamina, insieme alla calce. Infatti, tutti gli agrumi (arance, mandarini, pompelmi, ecc.) contengono elevate quantità di questo principio.

Proprietà del limoneLemoni

Tradizionalmente, il limone era usato per prevenire lo scorbuto, una malattia che appare quando la persona ha una carenza di vitamina C.

Lo scorbutismo era molto comune tra i marinai, che mangiavano soprattutto cibi secchi o salati. La mancanza di cibo fresco causò molte vittime tra loro.

I limoni potevano durare a lungo freschi, così molti capitani li fornivano all’equipaggio per evitare che si ammalassero.

È noto che il capitano Cook aveva l’abitudine di fornire crauti, ricchi di vitamina C, e limoni ai suoi uomini durante i suoi lunghi viaggi nel Pacifico.

La marina britannica obbligava le sue navi a portare una scorta di limoni che dovevano essere ingeriti al ritmo di 30 grammi al giorno una volta che erano stati in mare per più di dieci giorni.

Una “pillola gigante” di antiossidanti

Il vantaggio del limone è che, oltre alla vitamina C, contiene numerosi flavonoidi che proteggono questa vitamina e ne impediscono la degradazione. I limoni che i marinai portavano nelle loro stive erano autentiche gigantesche pillole naturali di vitamina C e di altri antiossidanti.

Oggi lo scorbuto compare solo raramente nelle popolazioni molto povere, anche se non bisogna sottovalutare le proprietà nutrizionali di questo frutto, i cui valori vanno ben oltre la prevenzione di questa antica malattia.

Tra le principali virtù di questo alimento ci sono le sue potenti proprietà antiossidanti, capaci di prevenire l’attività negativa dei radicali liberi. Il limone contiene quasi 30 composti antiossidanti oltre alla vitamina C, come i flavonoidi rutina, esperidina, naringenina e luteina; il beta-carotene e gli acidi caffeico, ferulico o gamma terpinene.

Frutto anti-età

Quindi, mangiare questo frutto in abbondanza sarà molto interessante se vogliamo rimanere giovani e prevenire l’insorgere di numerose malattie. È particolarmente indicato per le persone che hanno un maggiore fabbisogno di vitamina C, come le persone che fumano, o con diabete, allergia, asma, donne incinte o che allattano o persone con stress.

Lemon

Illustrazione del limone

Mangiare limone ci aiuterà anche ad avere un aspetto esterno più sano, poiché questa vitamina aiuta a migliorare la salute di pelle, capelli e unghie. Molte anomalie di questa parte del corpo che possono essere evitate o migliorate sono: pelle secca, rughe, capelli con poca vitalità, unghie fragili, ecc.

Lemon per la vista

Non bisogna dimenticare l’importanza degli antiossidanti per la salute degli occhi, prevenendo malattie degenerative importanti come la perdita della vista o la cataratta.

Nel mondo di oggi, dove molti lavori affaticano la vista, mangiare limone aiuterà a mantenere la salute degli occhi.

Il limone per il sistema cardiovascolare

Altrettanto importante è la vitamina C, insieme a rutina ed esperidina, nel mantenere le arterie migliorando l’elasticità delle arterie e prevenendo le perdite che si verificano nelle vene e capillari. Mangiare limone o bere succo di limone aiuta a prevenire e trattare l’ipertensione, controlla la comparsa di emorroidi o vene varicose e previene la formazione abituale di lividi, o piccole emorragie nelle gengive, o nel naso.

Inoltre, gli antiossidanti aumentano la vita del colesterolo buono impedendo la sua ossidazione, mi sembra un rimedio efficace contro la cattiva circolazione, il colesterolo cattivo e l’arteriosclerosi.

(Bere succo di limone un paio di volte al giorno. Si può mescolare con altri succhi di frutta). È conveniente introdurre un pezzo di limone in un bicchiere d’acqua per dare a questo un valore rinfrescante e per godere delle sue proprietà medicinali.

Sveglia l’appetito e migliora la digestione

La ricchezza di aromi di questo frutto stimola la produzione di saliva e l’acido ascorbico aiuta ad aumentare l’acido dello stomaco e la produzione dell’ormone pepsina. Così, da un lato, risveglia l’appetito in caso di inappetenza e, dall’altro, aiuta a migliorare la digestione. Il maggiore aumento dell’acido cloridrico aiuta a scomporre meglio il cibo e la pepsina ha proprietà proteolitiche, che aiuta a digerire meglio le proteine.

Tutto questo favorisce la digestione e previene altri problemi secondari come la comparsa di gas.

Il limone nelle diete dimagranti

È ben nota la capacità del limone di “sciogliere i grassi” che è stata usata come buona risorsa nelle diete per la perdita di peso. Non dobbiamo dimenticare che questo frutto è molto ricco di componenti con proprietà dimagranti.

Tra questi si evidenzia la ricchezza in caffeina, uno stimolante metabolico, fibre, soprattutto pectina, che aiuta a ridurre l’assorbimento dei grassi e aiuta nella sazietà. Degno di nota a questo proposito anche il limonene e la vitamina C.

Oltre a questi componenti va menzionata la sua ricchezza in potassio e calcio, entrambi hanno proprietà diuretiche poiché controllano lo scambio di fluidi nella cellula e neutralizzano il sodio. Entrambi i componenti, insieme all’acido caffeico e all’acido ascorbico, favoriscono l’eliminazione dei liquidi corporei e sono quindi utili nei piani di perdita di peso.

Il limone per eliminare le tossine

I benefici diuretici per l’eliminazione dei liquidi sono anche molto utili nel trattamento di altre malattie metaboliche in cui è necessaria una purificazione del corpo: obesità, artrite, gotta, acido urico, ecc.

Il succo è uno dei migliori rimedi per purificare il sangue rimuovendo le tossine da esso quindi aiuta a combattere le malattie di gotta e reumatismi, alleviando il dolore e riducendo l’infiammazione delle articolazioni colpite. È stato anche usato per il processo di disintossicazione delle persone che consumano regolarmente narcotici.

Dieta depurativa e dimagrante al limone

La famosa cura al limone, è comunemente usata per purificare il corpo e ridurre il peso in eccesso. Per eseguire questa cura dobbiamo iniziare il primo giorno con il succo di un limone spremuto e continuare ad aumentare la dose al ritmo di un limone in più ogni giorno fino a raggiungere 8 o 9 limoni al giorno.

lemon Dieta del limone

Poi, andare diminuendo al ritmo di un limone al giorno per completare i 10 – 11 giorni.

Gli indù lo usano ogni giorno quando fanno una miscela con due cucchiai di limone, due cucchiai di acqua e due cucchiai di miele. Si considera che questa miscela, oltre ad avere proprietà depurative, ha proprietà toniche che aiutano ad affrontare più facilmente i lavori quotidiani.

Un alimento adatto a prevenire il cancro

Molti specialisti credono che il consumo di limoni e altri agrumi potrebbe essere adatto a prevenire l’insorgere di numerosi tipi di cancro. Studi scientifici hanno dimostrato che coloro che mangiano regolarmente agrumi hanno più del 50% di possibilità di non ammalarsi di cancro allo stomaco.

Si ritiene che la vitamina C inibisca la crescita delle cellule tumorali. È stato dimostrato come, nonostante il suo sapore molto aspro, in realtà il consumo di questo frutto aiuta a prevenire la gastrite, che in alcuni casi potrebbe anche essere responsabile dello sviluppo di cellule tumorali nella mucosa gastrica. Si è anche scoperto che il consumo di questo frutto potrebbe prevenire la formazione di tumori nel colon.

Un alimento adatto a prevenire l’anemia e la decalcificazione delle ossa.

La vitamina C promuove l’assorbimento di calcio e ferro. Pertanto, è molto opportuno mangiare limoni o bere succo di limone in modo che il corpo sia in grado di assorbire più ferro, che contribuisce alla prevenzione dell’anemia.

La vitamina C è anche parte del collagene ed è coinvolta nella formazione del tessuto osseo, che promuove una migliore salute delle ossa e previene l’osteoporosi permettendo al corpo di assorbire più calcio. I vegetariani dovrebbero essere particolarmente attenti a mangiare questo alimento regolarmente o includere altri agrumi nella loro dieta regolare per evitare problemi di carenza di questi minerali.

Proprietà del limone

Le principali proprietà curative del limone.

Come mangiare i limoni?

I limoni dovrebbero essere consumati freschi. La stagione di raccolta va dall’autunno alla primavera I limoni dovrebbero essere consumati crudi in piccole porzioni per sfruttare al massimo le loro proprietà. Questo è abbastanza difficile a causa del loro sapore aspro. Ovviamente per le persone che non sono abituate, non è molto piacevole, anche se, se facciamo lo sforzo di iniziare con piccoli morsi possiamo abituarci a poco a poco.

Un altro modo più comune di mangiare il limone è quello di usarlo per decorare e insaporire i piatti. Così può essere usato con il pesce e le insalate, aggiungendo un piccolo pezzo sul piatto per essere spremuto al momento di mangiare. In questo caso si usa tutto il limone, compresa la scorza, dove si trova la maggior parte degli elementi aromatici: citrale, citronellal, geraniolo, limonene ecc.

La buccia del limone contiene la maggior parte dei composti aromatici.

I limoni possono essere utilizzati anche come complemento in molti cocktail ai quali contribuiscono con il loro aroma e proprietà digestive ed entrano, soprattutto, come primo componente nella fabbricazione della limonata, una bevanda altamente raccomandata, purché sia naturale e preferibilmente fatta in casa. Una buona limonata è una delle migliori risorse in estate per placare la sete e approfittare di tutte le proprietà medicinali, idratanti e nutrizionali di questo frutto.

HOMEMADE LEMONADE

Ingredienti:

4 limoni

1 tazza di zucchero di canna (il miele può essere sostituito)

1 litro e mezzo di acqua

Preparazione:

Tagliare i limoni a metà. Spremerli e versare il succo in una brocca. Filtrare il succo e aggiungere lo zucchero e l’acqua. Mescolare bene e raffreddare.

CARTELLA COMPOSIZIONE DEL MONE

COMPOSIZIONE NUTRIZIONALE DEL MONE PER 100G.
Nutrienti Con pelle Senza pelle
Acqua 87.35 gr. 88,90 gr.
Calorie 20 kcal 29 kcal
Lipidi 0,31 gr. 0,3 gr.
Carboidrati 10,7 gr. 9,32 gr.
Fibra 4,7 gr. 2,8 gr.
Potassio 144 mg. 137 mg.
Calcio 62 mg 26 mg
Fosforo 15 mg 16 mg
Magnesio 12 mg. 8 mg
Vitamina C 77 mg. 53 mg.
Acido pantotenico 0,234 mg. 0,192 mg.
Vitamina B-6 0.109 mg. 0. 80 mg.
Acido folico 11mcg. 11 mcg.

pericoli del limone

Tossicità del limone

Tutte le specie di agrumi contengono oli essenziali irritanti fototossici, producendo reazioni a coloro che sono esposti a forti dosi di raggi ultravioletti (coloro che vanno ad attività in alta montagna). Tra queste reazioni ci sono pustole sulle labbra o dermatiti su quelle parti esterne del corpo che sono entrate in contatto con il succo, prodotte da componenti fototossici.

Si consiglia quindi di non bere succo di limone se saremo esposti a radiazioni molto forti (spiaggia, sole, alta montagna, …) o in persone allergiche ai suoi componenti. L’olio essenziale è anche controindicato in gravidanza e allattamento.

Il succo di limone è pericoloso per i denti perché attacca la placca dentale e può ingiallirla. Una buona soluzione per evitarlo è di berlo con una cannuccia.

punto rosso Altre informazioni sul limone.

Questo articolo è stato approvato da Elisenda Carballido – Dietista nutrizionista. Post-laurea in Fitoterapia e Master in Nutrizione e Metabolismo.
Editoriale

Scritto da Editorial Botanical-online team responsabile della scrittura dei contenuti

7 maggio, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *