Portland batte Denver ed evita l’eliminazione

I Blazers sono ancora vivi. Vittoria nel sesto contro Denver. 119-108 vittoria. La serie è ora 3-3. Portland punta ancora a rinverdire i vecchi allori. Non raggiungono le finali di conference dal 2000. Allora, Arvydas Sabonis giocava per la squadra.

Denver stava cercando le finali dell’Ovest. Dovrà aspettare. Il trio composto da Damian Lillard, C.J. McCollum e Rodney Hood ha fatto in modo che fosse così.

Lillard è tornato al suo meglio. Ha segnato 32 punti e sei punti da tre. Spettacolare 17 punti che ha segnato nel terzo trimestre. McCollum ha aggiunto 30. È ancora a un ottimo livello. Hood continua ad essere il grande sostituto. Ha segnato 25 punti. Non ha mai segnato così tanto nella postseason. La folla lo ha applaudito.

Anche il notevole gioco di Zach Collins. Con 14 punti e 5 blocchi. E buon contributo di Evan Turner. Ha aiutato la squadra di casa senza tirare un solo tiro a canestro.

Il primo quarto è stato Denver. Il secondo era quello di Portland. All’intervallo, 58-54. Il vantaggio è cresciuto nel terzo. Grazie a Lillard. E ha iniziato l’ultimo quarto con 87-80 per Portland.

L’ultimo quarto definito. Un canestro da tre punti di Seth Curry lo rendeva 101-88. Sono stati gli unici punti di Curry della partita. Da lì, è stato un cuscino per i Blazers. Vittoria senza problemi. Anche se non senza tensione.

In effetti, c’è stato un pasticcio tra i giocatori nel tratto finale. L’aggancio collettivo si è concluso con dei tecnici per Will Barton, Torrey Craig e Zach Collins.

Portland ha perso solo 9 palloni. Era bravo da tre punti. Hanno riavuto il miglior gioco di Lillard.

Denver era ancora meglio nel rapporto furti/perdite. Ha rubato 7 palle e ne ha perse solo 6. Ha fatto 30 dei suoi 32 tiri liberi. Ma non ha colpito il 40% dal campo.

Ancora una volta, Nikola Jokic e Jamal Murray di Denver hanno brillato. Più il primo che il secondo. Il serbo aveva 29 punti, 12 rimbalzi e otto assist. È un crack. Il canadese ha aggiunto 24 punti e 10 rimbalzi. Ma con 7 su 20 nel tiro. Irregolare ieri sera.

L’intero starting five dei Nuggets era a 10 o più punti. Paul Millsap ne ha fatti 17.

Anche se con 4 su 15 tiri. E Gary Harris ne ha messi 15.

Lo spagnolo Juancho Hernangomez non ha messo piede in campo.

Lo spagnolo Juancho Hernangomez non ha messo piede in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *