Phil Spector chiede il divorzio dalla prigione: sua moglie sta spendendo la sua fortuna


Phil Spector, in un'immagine del 2005, e l'attrice Lana Clarkson
Phil Spector, in un’immagine del 2005, e l’attrice Lana Clarkson – REUTERS

People

Il celebre produttore musicale sta scontando una condanna a 19 anni per l’omicidio dell’attrice Lana Clarkson. Quando uscirà di prigione avrà 88 anni

MadridUpdated:25/04/2016 08:20h

Phil Spectorera un genio musicale che è diventato, col tempo, una pietosa caricatura di se stesso e, peggio, un assassino, secondo una sentenza del 2009: una condanna a 19 anni di carcere per l’omicidio del 2003 dell’attrice di B-movie e prostituta occasionale Lana Clarkson.

Ora Phil Spector è tornato alla ribalta per aver chiesto il divorzio dalla sua attuale moglie Rachelle Short, che lui accusa di aver speso la sua fortuna di 35 milioni di dollari (31,5 milioni di euro). Secondo TMZ, Short ha comprato un piccolo aereo da 350.000 dollari (311.000 euro), una Aston Martin, una Ferrari, gioielli costosi e due case per sua madre, oltre a subire una costosa chirurgia plastica.

Rachelle Short, moglie di Spector
Rachelle Short, moglie di Spector- AP

Nel frattempo, Spector sostiene che sua moglie gli dà solo 300 dollari al mese (267 euro) per sopravvivere nella prigione californiana di Stockton. Va notato che il produttore e Rachelle Short si sono sposati nel 2006, mentre lui era in attesa del processo per l’omicidio di Clarkson. Non avrà diritto alla libertà vigilata fino al 2028, quando avrà 88 anni.

Il 3 febbraio 2003, il corpo dell’attrice Lana Clarkson, 40 anni, fu trovato nella villa Pyrenees Castle di Phil Spector ad Alhambra, California. Il corpo era accasciato su una sedia e aveva una ferita d’arma da fuoco in bocca. Nel luglio 2003, Spector disse alla rivista Esquire che fu un suicidio accidentale e che Lana “baciò” la pistola.

Spector rimase libero su cauzione di un milione di dollari fino all’inizio del processo il 19 marzo 2007. Quel processo, con una giuria popolare, divenne uno spettacolo, poiché fu trasmesso in televisione. Il 26 settembre 2007, il processo è stato dichiarato nullo dopo che la giuria non era d’accordo sul verdetto

Il 20 ottobre 2008, è iniziato un nuovo processo, anche se questa volta non è stato trasmesso in televisione. Il 26 marzo 2009 è stato ascoltato per la sentenza e il 13 aprile 2009 la giuria ha emesso un verdetto di colpevolezza. Durante il processo è stato provato che Spector aveva minacciato cinque donne diverse con una pistola dagli anni ’70. Due di loro hanno chiamato la polizia, ma poi non hanno sporto denuncia. In tutti e cinque i casi fu perché Spector voleva fare sesso con loro e loro si rifiutarono.

Phil Spector fu una delle figure chiave dell’industria discografica degli anni ’60 e ’70. Creatore del cosiddetto “wall of sound” (registrazione di più tracce di accompagnamento, sovrapponendole), ha lavorato con star come Tina Turner, The Beatles, Rolling Stones, Leonard Cohen e The Ramones. Nel processo che lo ha portato in prigione, è stato ritratto come un sadico misogino con una storia di tre decenni di “giocare alla roulette russa con la vita delle donne” quando era ubriaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *