Misure di sicurezza, camerini, trucco? ecco come sarà la riapertura dei negozi di bellezza come Sephora, Douglas o MAC

Sephora

Condividi

15 maggio 2020, 10:30 – Aggiornato il 21 maggio 2020, 09:47

Mettiamoci in una situazione, una di quelle che ogni beauty addicted ha sperimentato una volta o l’altra (o molto più spesso di quanto confessiamo): andare al nostro negozio di bellezza preferito e provare i prodotti per trovare la perfetta tonalità di fondazione, trovare la consistenza e il colore del rossetto che amiamo, provare un nuovo profumo che appena uscito e ha solo buone recensioni o, perché no, noi trucco.

Bene, questo scenario idilliaco è cambiato con la crisi del coronavirus, ma ciò non significa che non possiamo continuare a godere dei nostri momenti di grande bellezza. Quindi, ora che i negozi cominciano ad aprire dopo i parrucchieri o i saloni di bellezza, ci adatteremo alle nuove circostanze. Perché sì, la nostra brama di bellezza se lo merita.

Sephora

Quali misure di sicurezza saranno adottate nei negozi

In sostanza, tutti hanno gli stessi protocolli di disinfezione, limitazione della capacità, uso di guanti e maschere, gel sanitario, mantenimento della distanza di sicurezza…. quelli che tutti conosciamo e che non ci sono più estranei.

Vorremmo sottolineare che per Douglas è molto andare oltre ciò che è richiesto in tutti gli aspetti, in modo che i nostri negozi sono un luogo totalmente sicuro per i nostri clienti e dipendenti (maschera per i dipendenti, guanti per i dipendenti, guanti per i clienti, schermo protettivo, controllo della capacità con cestino, indicazione della capacità totale nella finestra, tra le altre misure).

Tuttavia, ci sono molte domande che ci sono rimaste in sospeso e che come amanti dei cosmetici, del trucco e di quei negozi, dovevamo sapere.

Come possiamo testare i prodotti di trucco o trattamento

A questo punto, come previsto, il tester o i tester tendono a scomparire o, se del caso, che il cliente ha una manipolazione limitata.

Così, ci informano da M-A-C che apriranno i loro negozi dal 25 maggio e tutto questo seguendo le linee guida delle autorità sanitarie e prendendo ulteriori misure precauzionali per garantire la salute e il benessere dei consumatori e dei dipendenti.

Così, oltre alle misure di pulizia, disinfezione e allontanamento sociale, in un ulteriore sforzo per migliorare le misure precauzionali, hanno temporaneamente sospeso i campioni e l’uso di tester, così come i servizi di trucco. Nel frattempo tutti i nostri truccatori professionisti sono disponibili a rispondere a qualsiasi domanda sulla nostra Live Chat dal lunedì al venerdì sul loro sito web.

Per quanto riguarda voi, chi non ha goduto in Douglas scoprendo marche, colori, prezzi …. Bene, dalla catena tedesca anche confermarci che, in conformità con le misure pubblicate nel BOE, hanno ritirato tutti i prodotti di prova per l’accesso dei clienti.

I nostri clienti possono testare i prodotti di trattamento e trucco con l’aiuto dei nostri Beauty Advisors, mantenendo la distanza di sicurezza di 2 metri cliente-impiegato, rispettando il protocollo stabilito di disinfezione preventiva delle mani del membro del team e del cliente, disinfezione del tester in vista del cliente, disinfezione del monouso disponibile per il test del cliente, offrire il monouso al cliente per provarlo sul suo avambraccio o se lo desidera, vedere il pigmento, effetto del prodotto … nelle nostre Facecharts.

Cioè, in Douglas dovremo andare dai dipendenti, i Beauty Advisors, in modo che siano loro ad aiutarci a trovare ciò che cerchiamo veramente, avendo un accesso diretto limitato ai prodotti. Quindi, saranno loro ad offrirceli, con relativo lavoro di disinfezione, e potremo, per esempio, provare sull’avambraccio o con i Facechart, quei disegni su carta che usano i truccatori per creare i loro schizzi, e che diventeranno i nostri grandi alleati (oltre ad apparire molto professionali).

Sephora

Nella stessa ottica, Sephora ha preso molte misure per garantire la sicurezza di clienti e lavoratori.

La salute e la sicurezza dei nostri team sono una priorità. Vogliamo proteggerli e curarli insegnando al nostro team le tecniche di barriera e le nuove regole di sicurezza del negozio: procedure sanitarie, distanza sociale… perché vogliamo che siano tranquilli e sicuri con misure di igiene e sicurezza. Abbiamo anche addestrato il nostro personale a nuovi modi di vendere: la politica del no contact, il nuovo uso dei tester… Le nostre squadre hanno ricevuto guanti, maschere e gel idroalcolici per la loro sicurezza. In caso di sintomi, non andranno al lavoro.

Confermano anche che, come regola generale, l’accesso diretto dei clienti ai tester sarà limitato, e saranno seguite regole come:

Nessun tester di profumi o trattamenti avrà libero accesso al cliente. Inoltre, non verranno distribuiti campioni personalizzati, né verrà rimosso il cellophane dai tester di trucco per dare il prodotto da testare, o fare dei look nelle facecharts. Allo stesso modo, i tester della gondola del trucco saranno coperti con pellicola adesiva, che dovrà essere pulita ogni 2 ore e i tester dei trattamenti e dei profumi rimarranno in magazzino fino a nuovo avviso.

Così, come troveremo i prodotti che vanno con il nostro tono di pelle, per esempio, perché molto facile, da Sephora anche voler garantire quell’esperienza che è quello di andare a uno dei loro negozi, ma con la politica di “nessun contatto”, con l’uso di facecharts e anche andando per l’esperienza, conoscenza e professionalità dei suoi dipendenti.

Allora, per esempio, dal gruppo L’Oréal e, soprattutto, dalla sua divisione lusso, offrono risposte attraverso chat dal vivo, o master class virtuali via PC e mobile. Ma non finisce qui, tanto che sta promuovendo i suoi servizi di intelligenza artificiale attraverso Modiface, che permetterà a noi consumatori di provare il trucco di marche come Armani, YSL Beauté o Lancôme attraverso un dispositivo, senza doverlo fare sulla propria pelle, il che è una grande idea.

Che dire dei tester di profumi

Per i tester di profumi, il nostro team rispetta il protocollo stabilito, rimuovendo i prodotti in prova per l’accesso dei clienti. Il cliente con l’aiuto della Consulente di Bellezza, potrà disinfettare le sue mani guardando come la consulente lo esegue allo stesso modo davanti al cliente, la nostra Consulente di Bellezza disinfetterà il tester di profumo davanti al cliente e gli offrirà, rispettando la distanza di sicurezza di 2 metri, 2 tamponi di profumo, in modo che possa conoscere il profumo del profumo.

Quindi sì, sembra che possiamo ancora provare i profumi ma non saremo quelli che camminano intorno alla sezione impregnando i tester, ancora una volta, da Douglas ci danno la chiave che saranno i dipendenti che li fornirà a noi.

Alexey Turenkov Sx0df8f9ili Unsplash
.

Altri servizi dei negozi di bellezza

Come abbiamo già sottolineato a proposito di MAC che ha sospeso il servizio di trucco in negozio per il momento, altri come Sephora ci informano:

Tutte le classi e i servizi in negozio sono cancellati fino a nuovo avviso. I nostri team non saranno in grado di eseguire questi tipi di compiti, ma possono consigliare i nostri clienti sull’uso dei prodotti. Il servizio Click Collect è disponibile e sarà ampliato con un punto di raccolta all’ingresso del negozio e la possibilità di effettuare ordini telefonici che possono anche essere raccolti da questo punto.

beneficio sopracciglia

Così, per il momento, in Sephora sono annullati eventi come Master Class o Dry Bar servizio di parrucchiere dove c’era prima, ma altri servizi come Beauty Bar sopracciglio Benefit, un servizio altamente raccomandato, a proposito, che mentre sì possiamo trovare nei propri negozi come quello in c / Ayala, 19 a Madrid.

Parimenti, se ci avviciniamo ad altri negozi che forniscono altri servizi come Yves Rocher, dove vengono dati anche trattamenti di bellezza, chiariamo che in termini di “cabine di trattamento riaprire ulteriormente rafforzando le misure di igiene e sicurezza. Tale è così che tutti gli spazi saranno disinfettati rigorosamente dopo ogni uso; prima dell’ingresso di ogni cliente la cabina sarà ventilata per 10 minuti; la disinfezione approfondita di tutto il materiale della cabina dopo ogni uso; e altre estetiste Yves Rocher indosseranno abiti e accessori protettivi e seguiranno un protocollo rigoroso per la pulizia delle mani prima di ogni trattamento.”

La vendita online e la chiamata Collect

Senza dubbio, la vendita online di prodotti continuerà ad essere offerta e sarà uno dei grandi sistemi per raggiungere tutto il pubblico in modo facile.

In Douglas ci siamo adattati alla nuova tendenza del consumatore nel loro shopping online, i nostri team fanno l’acquisto assistito al cliente, cioè, il cliente può fare l’acquisto via telefono senza muoversi da casa, il nostro Beauty Advisor può aiutarvi nella scelta del vostro acquisto e fare l’acquisto del cliente, facendo l’ordine per essere consegnato a casa vostra.

Sephora

Ma se questo non fosse abbastanza, alcuni dei nostri negozi preferiti, come Sephora, Benefit o Yves Rocher, tra gli altri, anche scommettere sul servizio Chiama & Collect, cioè, per effettuare un ordine via telefono e ritirarlo in negozio una volta preparato. Una grande idea.

In ogni caso, ciò che tutti concordano quando glielo chiediamo è che sono desiderosi di tornare a riprendere l’attività, “per vedere i clienti e offrire sempre il miglior servizio, con misure di sicurezza e protezione per garantire un acquisto sicuro”. E noi a tornare!

Foto | @benefitspain, Sephora, @douglascosmetics_es, Unsplash

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *