Milioni in Texas ora senza acqua dopo le interruzioni della bufera

Milioni di persone in Texas stanno soffrendo interruzioni d’acqua dopo che una tempesta invernale mortale ha colpito lo stato causando la rottura di tubi e bloccando gli impianti di trattamento. I servizi sono stati interrotti e le forniture d’acqua sono contaminate.

Le autorità del Texas hanno ordinato a sette milioni di persone – un quarto dei residenti del secondo stato più popoloso del paese – di bollire l’acqua del rubinetto prima di berla, a causa dei danni alle infrastrutture e ai tubi congelati dopo giorni di temperature basse da record.

Per la sicurezza e la conservazione dell’acqua/energia, gli attuali avvisi di bollitura dell’acqua richiedono di fare molte attività essenziali e domestiche in modo diverso. Si prega di prendere i passi nel grafico qui sotto.
Per @CDCgov generale acqua bollita avviso suggerimenti e passi di sicurezza, andare a: https://t.co/K0qIFZkrP4 pic.twitter.com/DnzHVbXYWR

– Texas DSHS (@TexasDSHS) February 18, 2021

Prima dell’interruzione dell’acqua, le tempeste invernali hanno causato diffuse interruzioni di corrente a causa di danni alla rete elettrica dello stato e agli impianti di generazione, lasciando milioni di persone senza corrente per giorni.

Texas Gov. Greg Abbott ha detto giovedì che tutte le centrali elettriche dello stato sono tornate in funzione, ma centinaia di migliaia di case sono ancora senza corrente a causa di linee abbattute e altri problemi causati dal freddo e dalla feroce tempesta invernale. Più di 13 milioni di texani rimangono con interruzioni d’acqua.

Gli ospedali di Austin e Houston hanno avuto a che fare con interruzioni dell’approvvigionamento idrico. “Stiamo lavorando con i nostri fornitori per assicurare l’acqua necessaria ai nostri pazienti, al personale e alle operazioni dell’ospedale”, ha detto David Huffstutler, CEO dell’ospedale St David’s HealthCare di Austin, in una dichiarazione.

“Abbiamo iniziato a integrare il nostro inventario di acqua in loco la scorsa settimana e le forniture continuano ad arrivare”, ha scritto Huffstutler. “Continuiamo a lavorare con il municipio di Austin per risolvere l’interruzione della fornitura, ma non sono stati in grado di risolvere il problema nel sistema relativo al servizio e alla pressione dell’acqua del nostro ospedale”.

Austin Water ha detto di essere riuscita a stabilizzare i suoi impianti di trattamento dell’acqua mercoledì, ma di avere ancora “difficoltà significative” nel ripristinare la fornitura ai suoi clienti.

Ospedali senza acqua

“Gli ultimi due giorni sono stati pazzeschi…. Abbiamo avuto un’inondazione; i tubi sono scoppiati su un paziente e abbiamo dovuto spostarlo; per fortuna, tutti erano in buona disposizione”, dice Angelica Baton, un’infermiera dell’ICU al Texas Medical Center di Houston. “Sono sicuro che ognuno sta attraversando il proprio inferno, ma noi stiamo certamente passando un momento difficile”, dice. La sua principale preoccupazione sono i pazienti che hanno bisogno di dialisi. “Come possiamo farlo se non c’è acqua?”.

Un impiegato del Woman’s Hospital of Texas, a Houston, dice che mercoledì mattina l’intero staff ha ricevuto il seguente messaggio di testo: “A tutti: siamo in stato di emergenza per il risparmio idrico con effetto immediato. Non c’è acqua in tutta la città. Si prega di non tirare lo sciacquone e di non eseguire alcuna procedura non di emergenza”.

L’impiegato, che ha chiesto di rimanere anonimo, dice di aver provato “ulteriore preoccupazione” quando ha ricevuto il messaggio di testo. “Eravamo già sopraffatti dal dover lavorare nel mezzo di una tempesta di ghiaccio e lontano dalla famiglia, più la pandemia… e ora dobbiamo anche preoccuparci di conservare l’acqua nel caso in cui si verificasse lo scenario peggiore”.

Il Guardian ha cercato di contattare i funzionari del Texas Medical Center di Houston e del Woman’s Hospital of Texas di Houston.

La pressione dell’acqua è scesa in tutto lo stato. Secondo Toby Baker, direttore esecutivo della Texas Commission on Environmental Quality, molti residenti stanno lasciando i loro rubinetti in funzione nella speranza che ciò impedisca il congelamento dei tubi. Il governatore Abbott ha chiesto ai vicini di chiudere il rubinetto delle loro case, se possibile, per assicurare la pressione nei sistemi municipali ed evitare che altri tubi scoppino.

La neve come soluzione

Nella sua 19a settimana di gravidanza, Lisa Gerow sta aiutando suo marito a spalare la neve da quando la loro casa di San Antonio è rimasta senz’acqua martedì sera. All’inizio è stato un processo lento perché la neve raccolta era sufficiente per tirare lo sciacquone solo una volta, ma da giovedì avevano una vasca da bagno piena in una stanza grazie alla neve sciolta.

“Siamo come i vecchi pionieri, che vanno a raccogliere la neve nel freddo della notte”, dice Gerow. “Rispetto agli altri, il nostro non è stato così male”.

Gerow e suo marito usano l’acqua in bottiglia per lavarsi i denti e lavarsi le mani, così come per abbeverare il loro cane. Hanno una scorta di acqua frizzante e diversi sapori da bere. L’ultima volta che hanno fatto una doccia è stato lunedì sera prima di andare a letto.

“Onestamente, sono grata di aver superato tutto questo in gravidanza e non con un neonato cercando di tenerlo al caldo”, dice Gerow. “Con la cosa dell’acqua per fare il latte in polvere e tutte le altre cose che non so ancora che mi serviranno”.

La vicina di casa di Austin, Audrey Hartman, crede di essere ancora leggera grazie alla sua vicinanza ad un ospedale. Ma mercoledì mattina le tubature di casa sua sono scoppiate. “Io e mia moglie eravamo a letto, ci siamo svegliati e abbiamo sentito l’acqua scorrere”, dice. Preparandosi per quel momento, aveva riempito ogni bottiglia d’acqua a portata di mano, una lungimiranza per la quale ora si considera fortunata. “Sono abbastanza arrabbiato, ma per quello che sta succedendo agli altri. Sono indignata per la situazione generale in Texas”, dice.

Le condizioni meteorologiche hanno interrotto le forniture d’acqua in altre città del sud, tra cui New Orleans e Shreveport, in Louisiana. Secondo la stazione televisiva KSLA di Shreveport, i camion dei pompieri del municipio hanno portato l’acqua a diversi ospedali e l’acqua in bottiglia è stata consegnata ai pazienti e al personale.

Nel frattempo, migliaia di texani stanno affrontando i danni dell’acqua nelle loro case. A Nelson Garcia sono scoppiati i tubi nella sua casa di Houston martedì, allagando quasi ogni stanza. “Ho visto l’acqua uscire dal soffitto – ho chiuso il rubinetto ma c’era già molto danno…. Senza guardare troppo da vicino, ho già trovato circa 10 buchi nei tubi di rame”, dice.

Garcia ha pensato di far uscire l’acqua dalla casa usando una macchina della sua azienda di pulizia dei tappeti, ma prima che potesse iniziare è saltata la corrente. Si è trasferito con la moglie e i tre figli a casa di un amico di famiglia. Sono sicuri che l’assicurazione coprirà il danno. “Un amico che si occupa di ristrutturazioni mi ha detto che mi ritroverò facilmente con 20.000 dollari di riparazioni, e io non ho tutti quei soldi in banca”.

Katie Liu e Carl Nunziato avevano dormito a casa di amici da quando la loro casa di Austin ha perso la corrente domenica notte. Quando sono andati a controllare la loro casa mercoledì, la corrente è tornata, le luci si sono accese e due tubi sono scoppiati.

L’allagamento era sotto la casa, e in un negozio di bricolage aperto hanno potuto comprare il materiale per ripararlo. “Non è stato divertente, ma l’abbiamo fatto”, dice Nunziato.

Gli scaffali di Natural Grocers ad Austin. Praticamente non c’è acqua e il cibo in scatola sta finendo in fretta. Ma la gente è ancora in fila fuori dalla porta, in attesa sotto una fresca nevicata per accaparrarsi quello che può prima che finisca. pic.twitter.com/ugFlq4PG3p

– Alexandra Villarreal (@allyevillarreal) February 18, 2021

Con la dispensa esaurita dopo giorni di condivisione con altri, giovedì, nonostante la neve, si sono messi in fila al negozio di alimentari locale. “Volevamo davvero ottenere qualcosa di sostanza oltre ai noodles”, dice Liu.

Al negozio, i clienti potevano usare i rubinetti per riempire i contenitori d’acqua. Attenzione, prima di berla dovranno bollirla.

Tradotto da Francisco de Zarate

Inoltre, dovranno bollirlo prima di berlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *