Meccanicismo


Meccanicismo

Concezione del mondo che spiega lo sviluppo della natura e della società con le leggi della forma meccanica del moto della materia, che sono qualificate come universali e si estendono a tutte le varietà di moto materiale. Storicamente, l’emergere e la diffusione del meccanicismo sono stati associati alle conquiste della meccanica classica nei secoli 17-18 (Galileo, Newton e altri). La meccanica classica elaborò nozioni specifiche di materia, movimento, spazio e tempo. Queste concezioni, così come il meccanicismo nel suo insieme, nonostante la loro limitazione dovuta al livello di sviluppo delle scienze naturali dei secoli XVII-XVIII, hanno avuto un ruolo positivo nel progresso della scienza e della filosofia. Hanno fornito una comprensione scientifica naturale di molti fenomeni della natura, spogliandoli delle interpretazioni mitologiche e scolastico-religiose. L’assolutizzazione delle leggi della meccanica ha portato alla creazione di un’immagine meccanicistica del mondo, che rappresenta l’intero Universo (dagli atomi ai pianeti) come un sistema meccanico chiuso, composto da elementi immutabili, che si muove secondo le leggi della meccanica classica. A questo livello di sviluppo della scienza corrispondeva il modo di pensare metafisico (Metafisica). Ma il continuo progresso della scienza ha rivelato la limitazione del meccanismo. I tentativi di spiegare i processi elettromagnetici, chimici, biologici e, ancor più, sociali dal punto di vista della meccanica sono inevitabilmente falliti. I progressi delle scienze naturali nei secoli XIX e XX hanno distrutto l’immagine meccanicistica del mondo, chiedendo con insistenza una nuova spiegazione dialettico-materialista dei processi naturali e sociali. Così, il ritorno al meccanismo in qualsiasi forma diventa un ostacolo sulla via del progressivo sviluppo della conoscenza scientifica. Nel senso ampio del termine, il meccanicismo è l’identificazione astratta della forma superiore di movimento della materia con quella inferiore (per esempio, del sociale con il biologico, di quest’ultimo con la fisica o la chimica, &c.).

Dizionario di filosofia – 1984:281-282

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *