McDonald’s mostra l’origine della sua carne

Molti miti sono stati generati sulla qualità e il contenuto nutrizionale degli hamburger di McDonald’s e dei diversi prodotti ed è per questo che mostra l’origine della sua carne.

Le voci spaziano dal tipo di carne utilizzata e persino l’idea che l’igiene sia sacrificata per il bene delle vendite massicce di uno dei più grandi marchi alimentari del mondo.

Con l’intenzione di conoscere il processo di produzione dei prodotti McDonald’s, l’azienda ha fatto il suo tradizionale Quality Tour.

In questa occasione, l’obiettivo era quello di visitare uno degli impianti di produzione che è fornitore del marchio in Messico: American Beef, azienda di lavorazione della carne, al fine di conoscere gli standard di qualità, igiene e sicurezza alimentare che vengono richiesti a questo fornitore nel processo di trasformazione della carne in hamburger.

Il processo di American Beef

American Beef è un’azienda messicana situata a Chihuahua e produce carne per hamburger. Ha diverse certificazioni TIF 154 (Sistema Federale di Ispezione del Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale (SAGARPA), United States Department of Agriculture (USDA), Hazard Analysis and Critical Control Points (HACCP) e Clean Industry Certification.

Va notato che le certificazioni sono concesse da istituzioni nazionali e internazionali e sono ottenute dopo aver soddisfatto rigorosi standard di qualità. L’impianto, oltre a rifornire i ristoranti McDonald’s, rifornisce importanti catene commerciali e di ristoranti del paese ed esporta i suoi prodotti in paesi come Honduras, Costa Rica, Porto Rico, Nicaragua, Guatemala, Cuba, tra gli altri.

American Beef si è distinto nel mercato nazionale come organizzazione innovativa nella tecnologia di processo nella fabbricazione di carne di hamburger, essendo unico nel suo genere in Messico.

Fin dalla sua nascita, questa azienda si è preoccupata di essere all’avanguardia dalla ricezione delle materie prime, alla formazione e all’imballaggio dei loro prodotti.

La missione di American Beef si basa sulla sua competitività, per portare sul mercato prodotti di alto valore proteico a prezzi bassi, rompendo il paradigma dell’accesso alle proteine con prezzi elevati, offrendo una soluzione reale per alimentare il mercato, con alta qualità attraverso la tecnologia, l’ottimizzazione dei processi e il servizio clienti.

La carne di McDonald’s

La qualità di McDonald’s è verificata quotidianamente in tutte le fasi della produzione e della selezione dei prodotti, dove la rigorosa selezione degli ingredienti è il punto di partenza che garantisce la qualità, dove i loro fornitori come American Beef, hanno accettato i regolamenti di McDonald’s per quanto riguarda i severi requisiti di qualità per fabbricare i loro prodotti.

Questo requisito li porta a ispezionare, a loro volta, i propri fornitori di materie prime, inoltre, autorizzano ispezioni a sorpresa da parte delle autorità sanitarie.

Input di origine messicana

McDonald’s rafforza la sua catena di approvvigionamento con fornitori nazionali, utilizzando il 90% degli input di origine messicana.

Tra questi ci sono aziende come Mr. Lucky (produttore di verdure), Café Blasón, Coca-Cola, Bimbo e McCain. In questo modo, la qualità dei suoi prodotti è avallata da marchi leader e più prestigiosi nei prodotti e negli ingredienti, riconosciuti per la loro qualità ed eccellenza.

McDonald’s sta promuovendo la sua politica di porte aperte per tutte le persone che desiderano conoscere meglio l’azienda per farlo attraverso programmi come: il Quality Tour, Beyond the Kitchen, The Origin of Food, Open Doors.

Attraverso le loro reti sociali tutti gli interessati possono trovare informazioni sul marchio, nutrizione e risposte ai miti che si sono formati intorno al marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *