Mastercard sta guidando gli sforzi per aumentare i limiti delle transazioni di pagamento senza contatto in America Latina e nei Caraibi

MIAMI, FL | 27 marzo 2020

Questa iniziativa arriva sulla scia di COVID-19, mentre i funzionari sanitari raccomandano la distanza sociale e un numero crescente di commercianti sta incoraggiando i consumatori a fare pagamenti senza contatto invece di usare i contanti
Mastercard ha annunciato oggi che sta promuovendo una mossa per aumentare i limiti di pagamento senza contatto che non richiedono autenticazione in tutta l’America Latina e la regione dei Caraibi come la gente cerca modi più sicuri per pagare sulla scia della pandemia di COVID-19 (coronavirus). L’iniziativa è in linea con azioni simili che si stanno svolgendo in tutto il mondo come le autorità sanitarie raccomandano la distanza sociale e un numero crescente di commercianti sta incoraggiando i consumatori a pagare senza contatto invece di contanti.
Mastercard ha guidato la transizione alla tecnologia senza contatto per più di 15 anni a livello globale. In America Latina e nei Caraibi, l’azienda ha lavorato con le industrie di transito, commercianti e servizi rapidi per espandere l’uso della tecnologia di pagamento senza contatto nel tentativo di migliorare la sicurezza, la comodità e la velocità dell’esperienza di pagamento per i titolari di carta. Questi sforzi hanno portato a una crescita esponenziale nell’uso e nell’accettazione dei pagamenti senza contatto in tutta la regione. Oggi, il 75% dei terminali dei punti vendita sono pronti ad accettare transazioni contactless nella regione, mentre nel 2019 le carte contactless abilitate sono aumentate di cinque volte rispetto al 2018.
Ora, Mastercard sta lavorando con i partner del settore per consentire un aumento dei limiti di pagamento contactless a 50 dollari, il che consentirebbe ai titolari di carta di effettuare pagamenti per un importo maggiore, piuttosto che limitarli a un limite di pagamento o importo basso predefinito. Per esempio, i consumatori oggi potrebbero essere limitati ad acquistare solo l’equivalente di 25 dollari di articoli per la casa con le loro carte senza contatto senza la necessità di inserire il loro numero di identificazione personale (PIN) sulla tastiera. Una volta che il limite è aumentato, possono comprare più di ciò di cui hanno bisogno con la sicurezza, la velocità e l’esperienza che si aspettano dai pagamenti senza contatto. L’iniziativa di aumentare i limiti dei pagamenti senza contatto arriva in un momento in cui i titolari di carta ne hanno più bisogno per stare al sicuro e soddisfare i requisiti di allontanamento sociale”, ha detto Walter Pimenta, Senior Vice President of Product and Innovation, Mastercard Latin America and the Caribbean. “L’annuncio di oggi rafforza il nostro approccio incentrato sul consumatore, dando ai consumatori la libertà di scegliere come pagare e la tranquillità quando pagano. Stiamo lavorando rapidamente con i nostri partner industriali per guidarli e sostenerli in questo sforzo.”
I titolari di carta dovrebbero cercare il simbolo contactless sul fronte o sul retro delle loro carte di credito o di debito per determinare se hanno una carta abilitata per i pagamenti senza contatto o se possono aggiungere la loro carta di credito o di debito al loro portafoglio mobile su dispositivi abilitati per i pagamenti senza contatto per avvicinarsi e pagare dove sono accettati i pagamenti senza contatto.
Lo sforzo di Mastercard di aumentare i limiti per i pagamenti senza contatto è uno dei molti sforzi che la società sta conducendo per sostenere i suoi dipendenti, clienti e titolari di carta. Recentemente, l’azienda ha annunciato una partnership con la Bill & Melinda Gates Foundation e il Wellcome Fund per accelerare lo sviluppo e l’accesso al trattamento per COVID-19. Insieme, le aziende hanno impegnato fino a 125 milioni di dollari in finanziamenti per accelerare l’identificazione, la valutazione, lo sviluppo e la scalabilità dei trattamenti. Inoltre, i dipendenti Mastercard in tutto il mondo sono stati coinvolti nel suo programma di donazioni per aiutare le comunità di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *