manticore (Italiano)

n. fem. Una mostruosa creatura fantastica con il corpo di un leone, una testa simile a quella umana con tre file di denti e una coda a spillo simile a quella di uno scorpione o di un drago. Nell’antichità si diceva che la mantichora fosse in grado di imitare la voce umana o di sibilare come il serpente e di mangiare gli uomini.

Etimologia

Dal latino mantichōra, a sua volta da una forma del greco antico mantikhṓras o qualche variante, che significa ‘tigre’ o ‘mangiatore di uomini’, da una forma del persiano antico con il significato di ‘mangiatore di uomini’.

Varianti: manticore, mantigora, mantígora, manticore, mantícore, mantícore, martícora, marticora.

– Si usa più spesso come parola sdrufolo, ma si usa anche come piatto, che è l’accentuazione originale (@RAEinforma).

– Poiché è il nome comune di una creatura, si scrive in minuscolo.

Curiosità

– La parola manticora è arrivata nell’edizione 1803 del solito dizionario della RAE come nome femminile definito come “quadrupede simile al leone, che si dice abbia la faccia e le orecchie di un uomo, e tre ordini di denti”.

– Una manticora appare come personaggio nel film Onward.

Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *