Mantenere un peso sano, può migliorare la tua fertilità

Febbraio è arrivato e non hai ancora recuperato dai chili di troppo che ha lasciato dicembre e le vacanze di carnevale stanno arrivando, se la tua risoluzione del nuovo anno è guidata dal desiderio di essere una madre, avere un peso sano ed essere in forma migliorerà le tue possibilità di avere un bambino.

Come hai letto, peso e fertilità sono così strettamente correlati, che questi due obiettivi potrebbero diventare uno. Alcuni studi hanno dimostrato che le donne che sono in sovrappeso e/o obese, perdendo solo il 5% del loro peso corporeo possono migliorare drasticamente le loro possibilità di concepire. Questo non vale solo per le donne, anche gli uomini che sono in sovrappeso e/o obesi possono migliorare la loro fertilità perdendo peso.

Cosa posso fare per migliorare le mie possibilità di rimanere incinta è una domanda che viene posta spesso negli ambulatori di IVI Panama. La dottoressa Mayka Morgan, dell’Unità di Medicina Riproduttiva di IVI Panama, ci dice che c’è qualcosa di semplice che puoi fare, sia che tu stia provando da sola sia che tu stia per iniziare un trattamento di riproduzione assistita. Ottieni un indice di massa corporea (BMI) il più vicino possibile alla norma, perché questo migliorerà le tue possibilità non solo di rimanere incinta, ma di avere una gravidanza sicura e sana.

Indice di massa corporea e fertilità

Quando i medici parlano di peso, di solito intendono il BMI. L’IMC è un calcolo basato sul tuo peso e la tua altezza. Un IMC nel range 18-25 è considerato normale, mentre un IMC nel range 26-30 è considerato sovrappeso. Un BMI superiore a 30 è considerato obeso.

Purtroppo, un BMI di 25 non è tipico del panamense medio. La dottoressa Morgan ci dice che cerca sempre di consigliare i suoi pazienti e dire loro che un buon obiettivo è cercare di avere un BMI inferiore a 30 prima di iniziare il trattamento di riproduzione assistita. La perdita di peso non deve essere drammatica per migliorare le possibilità di successo. Qualsiasi azione in direzione di un BMI normale sarà d’aiuto.

Aumento di peso e fertilità ridotta

Secondo l’American Society for Reproductive Medicine (ASRM), un BMI di 30 o superiore può inibire l’ovulazione e causare cicli mestruali irregolari. L’obesità è stata collegata all’aumento dei livelli di insulina e alla resistenza all’insulina. Questo può far sì che le ovaie producano ormoni maschili e smettano di rilasciare uova, una condizione nota come Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS).

Le donne con la Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS) possono migliorare la loro fertilità perdendo qualche chilo. La PCOS è causata da squilibri ormonali che impediscono l’ovulazione. Questo squilibrio contribuisce all’aumento di peso in molte donne con PCOS. Quando una donna con PCOS modifica alcune abitudini, inizia un piano nutrizionale personalizzato e una routine di esercizi di base, inizierà a ovulare di nuovo.

In realtà, se non hai la PCOS o qualsiasi squilibrio ormonale potrai anche beneficiare della perdita di peso in eccesso. Le donne i cui cicli sono regolari, ma con un BMI più alto del normale, possono essere infertili o subfertili.

Non deve essere necessariamente il peso a causare infertilità, ma perdere qualche chilo può aumentare le possibilità di successo.

Peso e trattamenti di riproduzione assistita

Il peso continua ad essere un fattore quando le coppie iniziano un trattamento di fertilità. Questo è dovuto all’implicazione di diversi fattori, come la qualità degli ovociti e degli embrioni o la ricettività endometriale nella cattiva prognosi riproduttiva di queste pazienti.

Le donne obese hanno spesso bisogno di un periodo di tempo più lungo per ottenere una gravidanza spontanea e hanno anche tre volte più probabilità di avere problemi di infertilità rispetto alle donne con peso normale.

E gli embrioni delle donne obese funzionano in modo diverso rispetto agli embrioni delle donne con peso normale. I bassi tassi di successo della FIVET nelle donne obese possono essere associati a un metabolismo anormale degli embrioni.

Per i pazienti sottoposti a fecondazione in vitro, un BMI più alto del normale può rendere difficile l’accesso alla fase di recupero degli ovociti perché possono non rispondere bene ai farmaci per la fertilità, il che può portare a cicli cancellati.

Inoltre, durante la puntura, può essere tecnicamente difficile raggiungere tutti gli ovuli, quindi le possibilità di concepimento diminuiscono. Le donne il cui BMI è al di sopra o al di sotto del range normale hanno maggiori probabilità di produrre ovuli immaturi durante i loro cicli di trattamento, portando a tassi di successo inferiori.

Quando si tratta di gravidanza, l’eccesso di peso può causare diverse complicazioni. Questi includono un aumento del rischio di diabete gestazionale, alta pressione sanguigna, più difficoltà con il parto vaginale, e anche un più alto tasso di aborto spontaneo.

Il sottopeso può anche influenzare la fertilità

I pazienti con un BMI inferiore al range normale possono avere problemi a concepire tanto quanto quelli con un BMI superiore. I pazienti sottopeso possono sperimentare l’amenorrea ipotalamica, una condizione in cui le mestruazioni si fermano per diversi mesi a causa di un problema che colpisce un’area del cervello chiamata ipotalamo. Questo porta a una risposta inadeguata ai farmaci e ai trattamenti per la fertilità.

Un problema di peso per gli uomini

Studi hanno dimostrato che l’eccesso di peso può anche influenzare la fertilità di un uomo. Gli uomini con un BMI superiore a 30 hanno un numero di spermatozoi più basso e influenzano negativamente la fertilità generale.

Il numero di spermatozoi diminuisce effettivamente quando un uomo aumenta di peso. Gli uomini che sono in sovrappeso e/o obesi, spesso hanno più estrogeni a causa dell’eccesso di peso o la loro temperatura corporea può essere più alta, il che può influenzare il numero di spermatozoi. Qualunque sia la ragione, perdere peso può anche aiutare gli uomini ad aumentare la loro fertilità.

Cosa fare quando il peso è un problema per la fertilità?

“È sempre difficile per i medici parlare ai pazienti del loro peso, a IVI Panama, siamo comprensivi ed empatici, dato che molti dei nostri pazienti hanno lottato con il sovrappeso o l’obesità per molto tempo”, commenta il dottor Morgan.

Il BMI è sempre preso in considerazione nell’analisi e nei piani di trattamento a IVI Panama. I nostri medici incoraggiano tutti i pazienti con un BMI superiore a 30 a lavorare sulla riduzione del peso. Lo specialista ha risorse uniche per offrire supporto ai pazienti. Vogliamo che i nostri pazienti abbiano un “approccio olistico alla loro fertilità”, vogliamo che perdano peso in un modo che sia nutrizionalmente sano e che aumentino anche la loro attività fisica.

Gli specialisti consiglieranno di lavorare con un nutrizionista o di unirsi a un programma completo di perdita di peso. Per i pazienti PCOS, ci sono diete specifiche che possono affrontare i loro problemi unici.

Le donne con un alto BMI non dovrebbero rimandare la visita di uno specialista della fertilità, il peso può non essere l’unico fattore che causa l’infertilità. Una valutazione diagnostica completa è sempre raccomandata per ottimizzare il tuo percorso verso la gravidanza.

Mantenere la tua risoluzione di perdere peso, gioverà alla fertilità

Sappiamo che le coppie stanno guardando il calendario e sperando che questo sia l’anno che porta loro il loro bambino. Quando visiti IVI Panama, i nostri specialisti della fertilità lavoreranno con te per valutare come il peso e altri fattori stanno influenzando la tua fertilità. Lavoriamo insieme, con i nostri pazienti, per sviluppare un piano di trattamento individualizzato per aiutarti a realizzare i tuoi sogni.

Prevedendo la tua prima visita oggi, sei un passo più vicino alla famiglia che hai sempre desiderato.

Chiede informazioni senza impegno:

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *