Leonardo Da Vinci era vegetariano (Italiano)

L’estate si avvicina. Tra pochi giorni usciamo di stagione e arriva la stagione in cui le spiagge e le piscine sono messe al top. E smettiamo di parlare di diete perché tutto ciò che non è stato fatto finora non ha ritorno. Anche le persone famose si mettevano a dieta. È stato il caso di Leonardo Da Vinci.

L’artista universale è rimasto per la storia come un amante della natura, e questo amore ha segnato la sua dieta perché Leonardo era vegetariano. La sua dieta consisteva principalmente di legumi, frutta, verdura, cereali e noci ma aprì anche la porta alle anguille e altri pesci ma sempre alla ricerca della semplicità.

Questo si può leggere nell’ultima biografia di Da Vinci pubblicata da Walter Isaacson dove raccoglie l’argomento che dava l’artista per non mangiare carne, ed era la capacità degli animali di muoversi per non sentire dolore, cosa che ovviamente non succede alle piante. Ha anche fatto argomenti contro lo strappo dei piccoli dalle loro madri e a favore dell’uomo, come re degli animali, per aiutare gli altri animali proteggendoli…

Un ulteriore dettaglio che rifletterebbe l’ambientalismo di Da Vinci può essere visto nella sua rappresentazione dell’ultima cena dove la scena può essere visto un display di frutta e verdura piatti prima degli apostoli.

La figura di questo pittore, anatomista, architetto, paleontologo, botanico, scrittore, scultore, filosofo, ingegnere, inventore, musicista, poeta e urbanista continua ad affascinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *