Le cinque dimensioni di Marzano

Monografias.com

1a. DIMENSIONE. Problematizzazione-Disposizione. Si riferisce alla generazione di atteggiamenti favorevoli all’apprendimento. Questo implica che lo studente riconosce i bisogni formativi che ha. Equivale a una fase di problematizzazione o interrogazione senza la quale è difficile che il soggetto avvii un processo di apprendimento, poiché non si genera in lui il carattere di interrogazione, curiosità iniziale o motivazione e la sua applicazione allo studio può obbedire a fini non necessariamente legati alla conoscenza. Oggetto di apprendimento elaborato da: Mtro. José Guadalupe de la Fuente Aguilar Ciclo Escolar 2011 A
Monografias.com
1a. DIMENSIONE. Problematizzazione-Disposizione. l. Clima in classe o sul posto di lavoro, in termini di: Essere accettati dall'”altro”. Sentirsi a proprio agio nell’impianto fisico Avere un senso dell’ordine in termini di routine e regole di gioco stabilite
Monografias.com

1a DIMENSIONE. Problematizzazione-Disposizione. Compiti in classe o sul posto di lavoro, in termini di: Percepire il valore attribuito al compito e la chiarezza su ciò che ci si aspetta dallo studente riguardo al compito. Percepire che hanno risorse mentali e la capacità di usarle. Ottenere chiarezza su come dovrebbe essere il compito o il prodotto finito.
Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza. Dimensione che contempla le connessioni che gli studenti fanno delle informazioni, quella cosa nuova che richiede un punto di collegamento con ciò che è già noto per significare qualcosa. Allo stesso modo, questa integrazione informativa si basa su un’organizzazione, in modo che tutte le informazioni siano disposte secondo certi schemi.
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza. Quando si acquisisce la conoscenza, il primo passo è pensare a ciò che è già stato imparato, e poi incorporare la nuova conoscenza. In seguito, l’informazione sarà elaborata in modo tale che possa essere ricordata in occasioni successive, quando sarà necessario. Questo processo include operazioni cognitive come collegare la nuova conoscenza con la vecchia, fare previsioni e verificarle, e fornire informazioni non esplicite. Quello che si vuole fare è costruire dei significati con le informazioni presentate.

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza. Il ciclo di apprendimento dei contenuti include: – costruire il significato – organizzare – memorizzare Per favorire l’acquisizione di conoscenze è necessario coinvolgere gli studenti in attività che li aiutino ad amalgamare le conoscenze precedenti con le informazioni presentate.

Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza. per esempio: ? il brainstorming personale è un’attività molto utile per raggiungere questo obiettivo, li aiuterà a percepire ciò che sanno sull’argomento e ciò che devono ancora imparare. ? Chiedere allo studente di immaginare cosa può trattare un argomento o un’unità
Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza. ? Domande sull’argomento da studiare: queste possono essere ovvie, cioè una rapida ricerca nel testo; altre di riflessione e ricerca, cioè la risposta non è legata al modo in cui la domanda viene posta; e le domande proprie dello studente a cui risponderà in base alla propria esperienza. ? La lettura può essere una strategia molto utile per l’acquisizione di conoscenze e possiamo concettualizzarla in tre fasi:
Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza 1. Prima di leggere lo studente: – Identifica ciò che si sa sull’argomento – Scrive domande specifiche a cui vorrebbe rispondere – Sviluppa previsioni su ciò che si troverà nella lettura.
Monografias.com
– – – – – 2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza 2. Durante la lettura: Cerca di generare immagini su ciò che ha letto Occasionalmente elabora un riassunto di ciò che ha letto Cerca di rispondere alle domande poste prima della lettura Determina se le sue previsioni erano corrette
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza 3. Dopo la lettura – Fa un riassunto finale di ciò che si è letto – Menziona l’utilità che avranno le informazioni lette.

Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Fare dei riassunti di lettura richiede: – Rimuovere le informazioni banali o ridondanti – Ridurre le informazioni da elenchi o serie riferendosi ad esse con un solo termine o frase – Cercare generalizzazioni che coprano grandi blocchi di informazioni Uno dei processi più importanti, dal momento che alcune informazioni sono state acquisite è quello dell’organizzazione, cioè distinguere i diversi aspetti delle informazioni e metterli in relazione.

Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza È conveniente distinguere i diversi tipi di contenuto, che sono presentati nelle informazioni, sono: Fatti: Danno informazioni su persone, luoghi, cose, eventi e astrazioni specifiche. Sequenze temporali: ha a che fare con la cronologia in cui accadono gli eventi. Reti causali: sono eventi che portano a qualcosa, che producono un prodotto o un effetto.
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Soluzioni dei problemi: Consiste nell’indicare un problema e le sue possibili soluzioni. Episodi: sono eventi specifici che hanno un luogo, dei partecipanti, una durata, una causa e un effetto. Generalizzazioni: Sono frasi che possono fornire esempi.

Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Principi di acquisizione e organizzazione della conoscenza: I principi sono generalizzazioni considerate come regole generali che si applicano a un contenuto e possono essere: Causa-effetto, correlazione, correlazione, probabilità e assiomatica
Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Le abilità coinvolte nell’acquisizione e organizzazione delle informazioni sono: Osservazione Ce ne sono due tipi: – Diretto. Osservazione personale di fatti o eventi, identificazione di caratteristiche di oggetti o situazioni. – Indiretto: è ciò che osserviamo attraverso la lettura di libri, riviste e giornali, conversazioni con altre persone, televisione, radio, ecc.
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza I passi da seguire nell’osservazione sono: – Delimitare lo scopo dell’osservazione – Definire il tipo di osservazione: diretta o indiretta. – Indicare le caratteristiche dell’oggetto o della situazione tenendo conto dello scopo.
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Analisi: è un processo che costituisce una complessa operazione di pensiero che permette di dividere il tutto nelle sue parti, in base alla totalità che viene selezionata, è possibile effettuare analisi di parti, qualità, funzioni, usi, relazioni, struttura e operazioni.
Monografias.com

2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza La procedura seguita per un’analisi è: – Definire lo scopo – Definire il tipo di analisi che si userà per organizzare l’informazione – Selezionare un tipo di analisi – Definire ciò che sarà separato – Separare tutti o nelle sue parti gli elementi secondo i criteri di organizzazione – Enumerare le parti o gli elementi – Eseguire i tipi di analisi selezionati – Integrare l’analisi dell’informazione organizzata e l’organizzazione della conoscenza
Monografias.com
2a. DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Sintesi È un processo che permette di integrare elementi, relazioni, proprietà o parti per formare entità o totalità nuove e significative. Non esiste un processo unico per rendere operativo il processo di sintesi.
Monografias.com
– – – – – – – – 2a DIMENSIONE. Acquisizione e organizzazione della conoscenza Il seguente processo è descritto come segue: Definire lo scopo Eseguire l’analisi dei concetti e delle relazioni Elaborare schemi per collegare concetti e relazioni Esplorare collegamenti o relazioni tra gli elementi dello schema Integrare concetti e relazioni in un determinato contesto Elaborare la sintesi.
Monografias.com
3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Non basta organizzare l’informazione, ma l’apprendimento implica operare con essa, cioè sviluppare operazioni mentali come la deduzione, l’induzione, il confronto, la classificazione, l’astrazione, tutte operazioni che costituiscono una base di pensiero che permette al soggetto di lavorare con tutti i tipi di informazione.

Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Le operazioni mentali sono utilizzate per aiutare il discente a sviluppare le proprie conoscenze e abilità, per trasformarle in modi nuovi e insoliti, estendendole e raffinandole, modi di apprendere. dando origine a nuovi
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Quando si parte da una premessa universale, e da questa ci si riferisce a una proposizione singolare, questo ragionamento si chiama deduzione, la deduzione implica un’inferenza logica, quando qualcuno ragiona deduttivamente non va oltre l’informazione a portata di mano.
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione dell’informazione. L’induzione è definita come il ragionamento che si genera dall’osservazione costante tra i fenomeni, o gli oggetti della conoscenza per cercare la relazione essenziale, e quindi universale e necessaria, tra gli oggetti e i fenomeni.

Monografias.com
3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. L’induzione permette di trarre conclusioni a partire da oggetti di conoscenza specifici. Il suo fattore formativo sta nel suo uso cosciente e sistematico. Nell’insegnamento è importante scoprire leggi, principi e generalità.
Monografias.com
3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Passi da seguire nel ragionamento induttivo: – Osservare elementi e caratteristiche specifiche di ciò che si sta studiando – Prendere appunti – Analizzare le informazioni raccolte e cercare categorie – Trarre conclusioni basate sulle categorie osservate. – Cerca ulteriori prove che confermino o disconfermino le conclusioni. – Se si trovano prove contraddittorie, riesaminare e rivedere la conclusione.
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. L’elaborazione dell’informazione implica il confronto che è definito come il processo di base che costituisce il passo precedente per stabilire relazioni tra le caratteristiche di oggetti o situazioni, ci aiuta a identificare attributi che normalmente non identifichiamo.
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione dell’informazione. Nel confronto non strutturato gli elementi da confrontare sono identificati dagli stessi studenti, le caratteristiche da confrontare sono autogenerate. La tecnica è: – Identificare due o più elementi del contenuto dato – Generare le caratteristiche da confrontare – Confrontare le caratteristiche identificate e infine. – Riassumere ciò che è stato imparato nell’attività
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Un’altra forma di elaborazione sarebbe la classificazione che consiste in un processo mentale che permette due tipi di operazioni mentali, una, raggruppare insiemi di oggetti in categorie chiamate classi e l’altra stabilire categorie concettuali, cioè denominazioni astratte che si riferiscono a un numero limitato di caratteristiche di oggetti o eventi e non agli oggetti direttamente

Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. Alcuni esercizi sono: – Presentate le categorie importanti per certi contenuti e fate loro mettere gli elementi identificati in precedenza in quelle categorie, per esempio in matematica potete dare loro una lista di numeri da 1 a 100 e le categorie di numeri; naturali, positivi, negativi, pari, dispari, ecc. perché li distribuiscano nelle suddette categorie.
Monografias.com

3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. L’astrazione è inerente a qualsiasi processo cognitivo. È l’operazione di separazione del concetto da un insieme concreto, fornendo una caratteristica senza esistenza indipendente. Questa separazione non appartiene all’ordine della realtà, ma alla mente; il suo risultato è un concetto. Attraverso l’astrazione si impara l’essenziale dell’oggetto.
Monografias.com
3a. DIMENSIONE Elaborazione delle informazioni. La strategia di astrazione include i seguenti elementi: – Identificare una situazione in cui sarà utile pensare in modo insolito alle informazioni. – Identificare ciò che è importante dell’informazione o dell’argomento in esame. – Scrivere le informazioni importanti in modo schematico – Identificare un’altra informazione che si adatta alla forma generale
Monografie.com

4. DIMENSIONE Applicazione delle informazioni. Il ciclo di apprendimento si consolida man mano che le informazioni vengono messe in gioco per affrontare problemi reali o possibili.

Monografias.com

4. DIMENSIONE Applicazione delle informazioni. Fare pratiche, operare i concetti, fare ricerche, pianificare il progetto, risolvere il problema e studiare i casi, tra gli altri esercizi, ci permettono di utilizzare le conoscenze acquisite in modo significativo, in un’altra sezione di questo documento troverete un elenco di prodotti che possono aiutare lo studente a dimostrare i loro processi, le conoscenze e il tipo di competenze che si stanno esercitando.
Monografias.com
4. DIMENSIONE Applicazione delle informazioni. Per il significato dell’apprendimento sono necessari compiti multidimensionali, sono compiti che coinvolgono una varietà di pensieri. Per esempio potrebbero includere classificazione, induzione, astrazione e supporto.

Monografias.com
4. DIMENSIONE Applicazione delle informazioni. Per sviluppare le conoscenze degli studenti e quindi propiziare un apprendimento significativo, è necessario proporre esercizi in cui sono incluse operazioni cognitive multiple: – Richieste sperimentali. È il processo di generazione di ipotesi per spiegare i fenomeni fisici e poi di approvazione della loro validità. – Risoluzione dei problemi: È il processo di raggiungere un obiettivo nonostante gli ostacoli. – Processo decisionale. Il processo di scelta tra alternative apparentemente uguali. – Invenzione. Il processo di creazione di qualcosa di nuovo. -Ricerca. È il processo di riempire le lacune o risolvere le controversie che esistono nell’informazione
Monografias.com
5a. DIMENSIONE Consapevolezza del processo di apprendimento – Autovalutazione Il soggetto che diventa consapevole del modo in cui apprende, dei passi che segue, che controlla ogni dimensione e realizza il percorso dell’informazione, le operazioni e gli usi di essa, ottiene un metodo per imparare e con questo la sua formazione può essere autogestita.
Monografias.com

5a. DIMENSIONE Consapevolezza del processo di apprendimento – Autovalutazione Possiamo dire che essere consapevoli è definire: ciò che sappiamo e ciò che ignoriamo e questo ci facilita: – La pianificazione di strategie per cercare informazioni – La conoscenza consapevole delle strategie utilizzate per risolvere i problemi – La valutazione della produttività del proprio e altrui pensiero.
Monografias.com

5a. DIMENSIONE Consapevolezza del processo di apprendimento- Autovalutazione La consapevolezza dei processi di apprendimento ci serve per: Definire problemi e strategie Applicare strategie Realizzare la rappresentazione interna di un problema Distribuire risorse mentali, materiali, temporali, ecc. Regolare gli impulsi Superare le limitazioni e i blocchi mentali Acquisire conoscenze Elaborare informazioni Applicare modelli di pensiero Supervisionare e controllare ciò che si pensa e ciò che si fa.

Monografias.com
Bibliografia: Chan María Elena, Tiburcio Adriana, 2000; Guía para el diseño de materiales educativos orientados al aprendizaje autogestivo. Marzano Robert, 1999; Dimensioni dell’apprendimento, ITESO, Guadalajara, Messico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *