La stella del baseball dei Detroit Tigers Al Kaline muore a 85


People

Il mondo del baseball ha perso una leggenda in Al Kaline, morto nella sua casa lunedì pomeriggio. La carriera di Kaline è durata due decenni e lo ha portato nella Hall of Fame.

I fan dei Tigers di Detroit sono in lutto per la morte dell’ex membro e star della Major League Baseball Al Kaline, morto lunedì a 85 anni. La squadra su Twitter ha condiviso un post annunciando la tragica notizia.

Kaline è andato dal soprannome ‘Mr. Tiger’ dopo aver vinto una World Series nel 1968, il momento clou della sua carriera 22-season span. Ha iniziato presto, entrando nella squadra subito dopo il liceo nel 1953.

Baseball Hall of Famer e Detroit Tigers leggenda Al Kaline è morto a 85, secondo @freep pic.twitter.com/85YKNvgjhn

– Bleacher Report MLB (@BR_MLB) April 6, 2020

Al Kaline, Hall of Famer

Nel 1974, Kaline si sarebbe ritirato e sarebbe diventato assistente general manager dei Tigers. La sua carriera ha incluso 3.007 hit, 399 home run, 1.582 RBI, 498 doppi e 75 tripli.

La sua maglia, numero sei, è stata la prima ad essere ritirata dalla città di Detroit. Kaline divenne eleggibile per l’induzione nella Hall of Fame nel 1980 e ricevette l’onore lo stesso anno.

Sempre nei nostri cuori.#RIPMrTiger pic.twitter.com/iGK0gNw0sK

– Detroit Tigers (@tigers) April 6, 2020

I funzionari dei Tigers rilasciano una dichiarazione

Christopher Ilitch, presidente e CEO dei Detroit Tigers, ha rilasciato una dichiarazione che recita, in parte, “il baseball ha perso un titano oggi”. Ha chiamato Kaline “un’anima gentile” di cui lui, insieme ad entrambi i genitori, avrebbe sentito molto la mancanza.

Al Avila, il vicepresidente esecutivo delle operazioni di baseball e manager dei Detroit Tigers, ha anche rilasciato una dichiarazione. Riflettendo i sentimenti dei fan, ha scritto:

‘Questo è un giorno eccezionalmente triste per tutti noi nella famiglia Detroit Tigers. Al Kaline era un gigante in questo settore, un uomo di grande umiltà’

Una dichiarazione del presidente e CEO dei Detroit Tigers Christopher Ilitch pic.twitter.com/71KpBlyOy6

– Detroit Tigers (@tigers) April 6, 2020

La gente rende omaggio

Molti altri hanno preso i social media per onorare il defunto, incluso il lanciatore dei Tigers. Spener TurnbullIl governatore del Michigan Gretchen Whitmer e il running back dei Detroit Lions Barry Sanders.

La causa della morte di Kaline non è ancora stata resa nota, ma secondo People, ha avuto un ictus di recente. Lascia la moglie Madge Louise Hamilton e due figli, Mark e Michael.

Un uomo così gentile e generoso che ha significato così tanto per tanti. Spero che tu sappia quanto ho apprezzato le nostre conversazioni sul baseball, sulla vita o semplicemente per darci del filo da torcere. Sono onorato di averti potuto chiamare amico per tutti questi anni. Q.E.P.S. Mr. Tiger, Al Kaline.

– Justin Verlander (@JustinVerlander) April 6, 2020

Bill Withers è morto a 81 anni

La settimana scorsa, le star sono scese sui social media per rendere omaggio a un’altra leggenda di oltre 80 anni che è venuta a mancare: il cantante Bill Withers.

Il cantante di ‘Lean On Me’ è morto a 81 anni a causa di complicazioni cardiache. Steve Harvey, Stephanie Mills, LL Cool J, Chris Tucker e molti altri hanno scritto su come la leggenda li ha influenzati.

Il cantautore Bill Withers posa per un ritratto nel 1973 circa | Foto: Getty Images

Il cantautore Bill Withers posa per un ritratto nel 1973 circa | Foto: Getty Images

Oltre alle perdite di questa e della scorsa settimana, altri personaggi pubblici che sono morti quest’anno includono la cantante country Jan Howard, il reverendo Joseph Lowery, l’attore di soap opera John Callahan e Kenny Rogers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *