LA FEDE È UN DONO DI DIO CHE CI AFFERMA NELLA SUA GRAZIA – La Vera Ricchezza

Dio aveva previsto che come noi non eravamo in grado di salvarci dalla dannazione eterna, così non avremmo avuto la capacità di conservare quella salvezza che ci avrebbe dato gratuitamente, avremmo perso la grazia di Dio a causa della nostra incostanza, poiché finché viviamo in questo mondo siamo soggetti a commettere errori giorno dopo giorno. In questo modo Dio stesso stabilì una relazione tra la fede e la grazia, in modo che l’opera di Dio fosse costante. La salvezza che Dio ci dà ha la sua cura implicita.
Efesini 2:8
8 Perché per grazia siete stati salvati mediante la fede, e questo non è (cioè non viene da voi) da voi stessi, è il dono di Dio.
La fede è un dono di Dio, non è nostra, è un dono fermo, che dà la certezza della salvezza, in questo modo la salvezza dipende dalla fedeltà di Dio e non da noi che siamo così instabili. Dio dice nella sua parola che il dono della fede è irreversibile e irrevocabile.
Romani 11:29
29 Perché irrevocabili (Lit. senza pentimento) sono i doni e la chiamata di Dio.
I bambini non possono tornare indietro una volta che sono generati, questo è ciò che Dio intende quando dice che siamo fatti figli di Dio, e questo è un dono irrevocabile.
Galati 3:23-29
23 Prima che venisse la fede, eravamo rinchiusi sotto la Legge, confinati per la fede che doveva essere rivelata.
24 Così la Legge è stata il nostro precettore fino a Cristo, affinché per fede fossimo dichiarati giusti.
25 Ed essendo venuta la fede, non siamo più sotto tutela,
26 perché voi siete tutti figli di Dio mediante la fede in Cristo Gesù.
27 Poiché quanti di voi sono stati battezzati in Cristo si sono rivestiti di Cristo.
28 Non c’è più Giudeo né Greco, non c’è più schiavo né libero, non c’è più maschio né femmina; perché voi siete tutti uno in Cristo Gesù.
29 E se siete di Cristo, allora siete la discendenza di Abramo, eredi secondo la promessa (→Ro.4.13).
Romani 4:13;16
La fede viene prima della legge
13 Perché non per mezzo della legge fu data la promessa ad Abramo o alla sua discendenza (cioè alla sua discendenza) di essere erede del mondo (→Ga.3.29), ma per mezzo della giustizia della fede.
16 Perciò la promessa è di fede, perché sia per grazia, perché stia a tutta la discendenza, non solo a quella che è della legge, ma anche a quella che è della fede di Abramo, che è padre di tutti noi (→Ga.3.7).
Il Signore Gesù Cristo morì per noi sulla croce per salvarci dai nostri peccati, la Sua opera non si fermò lì, Egli risuscitò dai morti, e dopo 50 giorni mandò lo Spirito Santo inabitante su un gruppo di ebrei a Gerusalemme. L’azione dello Spirito Santo è all’opera nei Suoi figli da quasi 2000 anni, e non solo a Gerusalemme ma in tutto il mondo.
Galati 4:6
6 E poiché siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del suo Figlio nei nostri cuori, gridando: Abbà! (Padre).
1 Tessalonicesi 1:5
5 Perché il nostro vangelo non è venuto a voi solo con la parola, ma anche con la potenza, con lo Spirito Santo e con grande sicurezza (cioè con la fede che solo Dio può dare).
Galati 3:8
8 E la Scrittura, prevedendo che per fede Dio dichiara giusti i Gentili, ha annunciato in anticipo la buona notizia ad Abramo: In te saranno benedette tutte le nazioni (Genesi 12:3).
Romani 5:1-2
La giustificazione del credente
1 Perciò, essendo stati dichiarati giusti per fede, abbiamo pace davanti a Dio per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo.
2 Per mezzo del quale abbiamo anche ottenuto il diritto di entrare in questa grazia nella quale ci troviamo, e ci rallegriamo nella speranza della gloria di Dio.
Dio ci ha dato il dono della salvezza e ci ha dato anche la fede per poter credere in quel meraviglioso dono che non può essere pagato con niente, attraverso la fede noi crediamo e otteniamo la grazia gratuitamente da Dio. Il vangelo implica sicurezza, altrimenti non può essere compreso, né potremmo godere della sua pace. La fede e la grazia ci sono state date da Dio, e noi purtroppo tutto quello che abbiamo messo è stato il peccato.

Testi biblici tratti dalla 3a edizione della Bibbia testuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *