Iperlordosi: quando preoccuparsi?

Non è raro vedere nei ginnasti e nei ballerini classici una curvatura pronunciata nella parte bassa della schiena, che dà un aspetto piuttosto attraente. In molti di questi casi, l’alterazione che provoca questa silhouette – esteticamente invidiata da molte donne – si chiama iperlordosi.

Questa alterazione è una patologia che di solito colpisce la parte lombare della colonna vertebrale. In generale, molti bambini piccoli hanno un’iperlordosi normale che si corregge naturalmente, tuttavia, quando questa si mantiene nell’adolescenza e la curva supera i 75 gradi limite alto normale, è conveniente studiare il caso per vedere se c’è una condizione patologica.

Per diagnosticarla, si effettua un esame clinico e si richiedono radiografie. A prima vista si può sospettare un caso di iperlordosi quando la persona giace a faccia in su su una superficie dura e uno spazio tra la regione lombare e il piano su cui si trova.

Chi ha più probabilità di avere questo problema?
Ignacio Dockendorff, traumatologo della Clínica Alemana, spiega che anche se la maggior parte delle volte la sua causa è sconosciuta, si sa che l’iperlordosi è una patologia che può essere determinata dall’eredità genetica aggiunta a problemi posturali.

‘Ai ballerini di solito si insegnano posture che accentuano la lordosi perché è legata a un concetto estetico”,

dice.

Ricorda anche che le persone con iperlassità articolare e i bianchi hanno più probabilità di presentare questa alterazione.

Molte volte questa eccessiva curvatura lombare non è scomoda e, quindi, non è necessario trattarla. Tuttavia, quando l’iperlordosi è molto pronunciata è più probabile sentire dolore in quella zona, a causa dell’aumento della pressione sull’arco posteriore della curva lombare inferiore, per una concentrazione di carico biomeccanico.

Il traumatologo spiega che, generalmente, il disagio si manifesta quando il sovraccarico è maggiore. Per esempio, le persone con iperlordosi che praticano sport che richiedono iperestensione – come i ginnasti – o con rotazione vertebrale – come i lanciatori di giavellotto – hanno maggiori probabilità di avere dolore”, dice.”

Un modo per ridurre questo sovraccarico è attraverso un trattamento cinesico che consiste nell’allungare i flessori dell’anca, il cui accorciamento spesso porta a un’eccessiva curvatura lombare.

L’intervento chirurgico è indicato solo in casi estremi, quando ci sono patologie associate all’iperlordosi che causano forti dolori quando si sta in piedi per lunghi periodi di tempo, una condizione che colpisce la qualità della vita della persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *