I sei modi in cui la Riforma influenza il nostro mondo

Quando Martin Lutero pubblicò le sue 95 tesi il 31 ottobre 1517, si aspettava di iniziare una conversazione teologica sul pentimento.

Invece, il monaco tedesco scatenò una rivoluzione con idee che trasformarono l’Europa occidentale e, infine, il mondo. La sua affissione sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg potrebbe essere il momento più memorabile della storia. Cinquecento anni dopo, i cristiani – e non solo i protestanti – vivono ancora con i cambiamenti che questa Riforma ha avviato.

Ecco sei cambiamenti che abbiamo oggi grazie a quella fatidica vigilia di Ognissanti.

Un sacerdozio ampliato

Lutero non fu la prima persona a chiedere la riforma della Chiesa cattolica. Ma è stato probabilmente il primo a diventare virale. La stampa, l’Internet del suo tempo, diffuse le sue idee ben oltre la città universitaria di Wittenberg. Nei giorni precedenti alle leggi sul copyright, diversi stampatori non avevano problemi a pubblicare le stesse opere più volte. Pensatelo come la versione del 16° secolo dei retweet.

A un certo punto, si stima che Lutero sia stato autore del 20% dei testi pubblicati in Europa, ha detto Richard Manly Adams Jr, direttore ad interim della Pitts Theological Library. La biblioteca, che fa parte della Candler United Methodist School of Theology della Emory University di Atlanta, ospita la Richard C. Kessler Reformation Collection, che comprende il più grande insieme di scritti di Lutero nel Nord America. La biblioteca ha recentemente scoperto che la collezione include due esempi di scrittura di Lutero.

Tra le opere influenti di Lutero ci sono tre trattati del 1520 che sostengono che sia i laici che il clero partecipano al sacerdozio di Gesù. Questo segnò l’inizio della dottrina conosciuta come il “sacerdozio di tutti i credenti”, che significa che tutti i battezzati hanno accesso diretto a Dio senza un mediatore umano. Questa idea egualitaria ha plasmato molto di ciò che è seguito.

La Bibbia nel linguaggio quotidiano

Se tutti i battezzati sono sacerdoti, tutti devono avere accesso alla parola di Dio. Questa premessa portò Lutero alla sua opera forse più importante: una traduzione della Bibbia in volgare tedesco.

Non fu il primo a tradurre l’Antico e il Nuovo Testamento in una lingua diversa dal latino. Tuttavia, Lutero fu il primo ad includere l’originale ebraico e greco nella sua opera (invece della Vulgata latina di Girolamo).

“Alcune persone dicono che non era un grande studioso di ebraico o greco”, ha detto Jonathan Strom, professore di storia della chiesa a Candler. “Ma Lutero fu brillante nello sviluppare un tipo di linguaggio per la Bibbia, e questo funzionò.”

Tra le persone influenzate dalla traduzione di Lutero c’era il riformatore inglese William Tyndale, che voleva anche lui produrre una Bibbia nella lingua del suo popolo. Gli sforzi di Tyndale alla fine lo portarono al martirio, ma non prima di aver completato la traduzione che avrebbe aiutato a formare la Bibbia di Ginevra usata da William Shakespeare, dai Pellegrini e dai traduttori della King James Version.

L’impatto di Lutero si sente quando le persone trovano la Bibbia in parole che possono capire.

Nuovi modi di adorare

Lutero non si è fermato alle Scritture. Ha anche tradotto la messa latina nel linguaggio comune. Questo a sua volta influenzò la creazione del Book of Common Prayer inglese, che John Wesley avrebbe poi adattato per il suo movimento metodista.

I metodisti uniti possono anche ringraziare Lutero per aver reso il canto congregazionale una parte regolare del culto, ha detto il Rev. Taylor Burton-Edwards, direttore delle risorse di culto presso il General Board of Ministries and Discipleship.

Il sacerdozio dei credenti significa che la congregazione ha bisogno non solo di vedere l’intero servizio, ma anche di partecipare attivamente all’intero servizio”, ha detto Burton-Edwards.

Lutero incoraggiava anche i cristiani a pregare insieme nei servizi quotidiani, ha detto Lucy Lind Hogan, Hugh Latimer Elderdice Professor of Preaching al Wesley United Methodist Theological Seminary di Washington. Lei sta insegnando un corso speciale questo semestre intitolato “Lutero a 500 anni”.

“Egli credeva che riunirsi frequentemente per la preghiera fosse importante per incoraggiare le persone a vedersi come parte del sacerdozio di Dio”, ha detto Hogan. L’amore di Lutero per il canto vive nelle opere corali dei compositori luterani Johann Sebastian Bach, George Frideric Handel e Felix Mendelssohn.

L’educazione di massa

La Riforma beneficiò dell’aumento dell’alfabetizzazione iniziato nel 1440 con l’invenzione della stampa di Johannes Gutenberg. Tuttavia, i riformatori ampliarono ulteriormente le opportunità di alfabetizzazione e istruzione. Dopo tutto, se vuoi capire la Bibbia o cantare un inno, devi essere in grado di leggere.”

“I protestanti hanno costruito nuove scuole e scritto nuovi catechismi, inaugurando un’era di educazione secolare”, ha detto Anna M. Johnson, professore di storia della Chiesa riformata al Garrett-Evangelical United Methodist Theological Seminary vicino a Chicago.

Alcuni cristiani hanno criticato questa enfasi sull’educazione teologica usando l’apprendimento dei libri, sui rituali, le emozioni e le buone opere, ha detto Johnson. Il movimento metodista, con la sua enfasi sulla santità sociale, ha aiutato a correggere questo squilibrio.

“Allo stesso tempo, l’educazione secolare è stata una forza potente per l’impegno laico nella chiesa, il progresso economico e la democrazia”, ha detto Johnson.

Ricordo del pentimento

Tuttavia, la Riforma non riguardava solo laici potenziati e cori gioiosi. La rivoluzione e Lutero stesso hanno avuto un preciso lato oscuro.

Da un lato, la Riforma ha segnato una scissione delle denominazioni che i cristiani vivono ancora oggi. Lutero non era partito per formare un movimento dissidente, ma una volta che la gerarchia cattolica lo dichiarò eretico, si oppose con fervore alla sua ex casa ecclesiastica; e spesso era in disaccordo anche con altri riformatori.

I dibattiti sulla dottrina presto scoppiarono in guerre sanguinose che avrebbero causato morte e distruzione per buona parte di un secolo.

Per quanto Lutero fosse al vetriolo nei confronti dei cattolici, fu ancora più spietato nei suoi scritti successivi sui suoi vicini ebrei. La sua retorica antisemita avrebbe trovato eco nella brutalità della Germania nazista.

Strom, il professore di Candler, ha detto che la celebrazione dell’anniversario della Riforma dovrebbe essere anche un momento di pentimento. “Non è solo: ‘Sì, siamo protestanti'”, ha detto Strom, che è luterano.

Ha suggerito ai cristiani di oggi di ascoltare la prima proposizione delle 95 tesi di Lutero: “Quando il nostro Signore e Maestro Gesù Cristo disse ‘Pentitevi’ (Matteo 4:17), egli intendeva che tutta la vita dei credenti fosse un pentimento.”

Ha suggerito ai cristiani di oggi di ascoltare la prima proposizione delle 95 tesi di Lutero: “Quando il nostro Signore e Maestro Gesù Cristo disse ‘Pentitevi’ (Matteo 4:17), egli intendeva che tutta la vita dei credenti fosse un pentimento.

Lady Liberty

Lutero ha sfidato le strutture di potere del suo tempo quando ha rifiutato di abiurare, anche di fronte alla scomunica e alla possibile esecuzione. La sua sfida all’autorità della Chiesa accese anche altre rivolte che non aveva previsto.

Egli denunciò i contadini che, ispirati dallo zelo riformatore, si sollevarono contro l’oppressione dei nobili e dei proprietari terrieri.

Tuttavia, Lutero non poté fermare le richieste di libertà che si estendono dalla guerra dei contadini ai movimenti per i diritti umani di oggi. Se la gente crede che dovrebbe avere voce in capitolo nella chiesa, non è difficile credere che dovrebbe avere voce in capitolo nel suo governo.

“Lady Liberty ha un grande debito con Martin Lutero”, ha detto David Teems, autore di “Godspeed: Voices of the Reformation”, un libro appena pubblicato da Abingdon Press, che cita scritti di Lutero e altri riformatori.

Lutero scrisse in un trattato del 1520: “Il papa fa le leggi? Che li sistemi lui stesso, e che tolga le mani dalla mia libertà, o la prenderò di nascosto”. Teems definì Lutero “un vero campione di coscienza”.

Inspirato da quello spirito di sfida, un pastore battista di nome Michael King avrebbe deciso di cambiare il suo nome e quello del figlio piccolo con quello del riformatore. Il reverendo Martin Luther King Jr. si è battuto per la libertà e la giustizia a modo suo.

Per i metodisti uniti, l’impatto più diretto di Lutero può essere la sua strenua difesa della libertà che i cristiani hanno attraverso la giustificazione di Cristo per fede.

L’ascolto della prefazione di Lutero ai Romani aiutò a stimolare il rinnovamento spirituale di Wesley la notte del 24 maggio 1738.

“Circa un quarto alle nove, mentre il leader stava descrivendo il cambiamento che Dio aveva operato nel suo cuore attraverso la fede in Cristo, ho sentito il mio cuore stranamente caldo”, scrisse Wesley nel suo diario. “Sentivo di confidare in Cristo, solo in Cristo per la salvezza…”

Con il suo cuore caldo, Wesley fondò il movimento che i metodisti uniti conoscono oggi, che probabilmente non sarebbe avvenuto senza la Riforma.

*Hahn è un reporter di notizie multimediali per lo United Methodist News Service. Contattatela al (615)742-5470 o

Per leggere l’articolo originale in inglese, visitate il link: http://www.umc.org/news-and-media/6-ways-the-reformation-affects-our-world

**Michelle Maldonado è il direttore associato delle comunicazioni ispaniche/latino all’IMU. Può essere raggiunta al numero (615) 742-5775 o da .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *