I fossili trovati in Argentina possono essere del più grande dinosauro del mondo

La ricerca pubblicata mercoledì ha detto che i resti fossili trovati nel 2012 nel sud-ovest dell’Argentina sono di un sauropode di 98 milioni di anni. Come riporta DW, ciò che è significativo della scoperta è che le sue dimensioni potrebbero renderlo il più grande dinosauro mai conosciuto.

Le ossa osservate sono dal 10 al 20 per cento più grandi di quelle del Patagotitan majorum, che era il più grande conosciuto fino ad oggi. Questo pesava circa 70 tonnellate, era lungo circa 40 metri e aveva un lungo collo, come ha sottolineato Alejandro Otero, ricercatore della Divisione di Paleontologia dei Vertebrati del Museo di La Plata, in un rapporto pubblicato dall’Agenzia di Diffusione Scientifica dell’Università Nazionale di La Matanza (Ctys-UNLM).

“Quello che è stato trovato finora sono le prime 24 vertebre della coda, elementi del cinto pelvico, del cinto pettorale e i resti continuano sotto la roccia, quindi continueremo con il loro salvataggio nelle campagne future”, ha dichiarato l’esperto sulla rivista Cretaceous Research.

Stime più accurate

Le ossa lunghe come l’omero o il femore, che sono solitamente usate per fare stime più accurate della massa corporea, non sono ancora disponibili. Nonostante questo, ha spiegato che “alcuni confronti con Patagotitan majorum, per esempio con vertebre e altri elementi della vita, ci danno che le ossa di questo animale sono tra il 10 e il 20% più grandi”.

Il paleontologo José Luis Carballido ha evidenziato le buone condizioni in cui sono stati trovati i resti: “L’esemplare sta molto bene perché è praticamente articolato e abbiamo più della metà della coda, molte ossa dell’anca e, evidentemente, ancora dentro la roccia, quindi avremo ancora qualche anno di scavi”.

Nuova scoperta

Da parte sua, il geologo Alberto Garrido, direttore del Museo di Scienze Naturali di Zapala, ha sottolineato l’importanza della scoperta: “Abbiamo il sospetto che l’esemplare possa essere completo o quasi. Tutto dipenderà da come continueranno gli scavi. Ma al di là del fatto che sia più grande o meno, il fatto che un dinosauro di queste dimensioni appaia articolato è qualcosa di molto nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *