I 9 tipi di abuso e le loro caratteristiche

Subire un abuso è una delle peggiori esperienze che un essere umano possa vivere, perché le vittime di questi atti non solo possono subire conseguenze fisiche, ma le conseguenze psicologiche per loro possono essere devastanti e durare a lungo, anche tutta la vita.

Purtroppo l’abuso può avvenire in diverse situazioni, con il partner, al lavoro, a scuola, ecc. In questo articolo ci addentreremo nei diversi tipi di abuso e passeremo in rassegna le loro caratteristiche.

Profilo dell’abusatore

La persona che subisce un abuso può essere segnata a vita. Ma com’è un abusatore, quali sono i tratti caratteristici che lo definiscono? In molti casi, questo tipo di persona soffre di problemi psicologici, alcuni sono cresciuti in famiglie non strutturate e in ambienti favorevoli allo sviluppo di questo tipo di personalità.

I maltrattatori sono di solito persone intolleranti, autoritarie, psicologicamente inflessibili, aggressive, crudeli e insensibili. Ma, ciò che spicca di più su questo tipo di persona è che tendono ad essere gentili all’inizio, sono ricattatori e si offendono facilmente.

Se vuoi saperne di più su come sono gli individui che abusano, visita il nostro articolo: “Profilo dell’abusatore psicologico: 21 tratti comuni”.

Quali tipi di abuso esistono e quali sono le loro caratteristiche

Ci sono diversi tipi di abuso, ma quali sono?

Di seguito puoi trovare una lista con la definizione e le caratteristiche dei diversi tipi di abuso.

Abuso fisico

L’abuso fisico è un tipo di abuso in cui non ci sono solo parole, cioè c’è violenza fisica. Pertanto, questo abuso di solito si traduce in lesioni fisiche, il prodotto di una punizione singola o ripetuta, che può variare in grandezza o intensità.

Le forme più comuni di abuso fisico sono:

  • graffiare, colpire, mordere, soffocare o prendere a calci
  • Gettare un oggetto contro una persona: un telefono, un libro, una scarpa o un piatto.
  • Trarre i capelli
  • Spingere, tirare o scuotere
  • Afferrare i vestiti
  • Afferrare per impedire alla vittima di andarsene

Abuso verbale, emotivo o psicologico

Nell’abuso psicologico non c’è contatto fisico, tuttavia i postumi possono essere più duraturi di quelli prodotti da spinte, percosse o tirate di capelli. Può verificarsi insieme all’abuso fisico e si caratterizza come un tipo di violenza emotiva in cui questi comportamenti, tra gli altri, vengono utilizzati:

    • Insulti, urla, ricatti emotivi e manipolazione
    • Controllo dei telefoni dei social network, gli orari e le amicizie della vittima
    • Critiche costanti
    • Atti per imbarazzare in pubblico
    • Impedire alla vittima di parlare con i membri della famiglia
    • Dire alla vittima cosa fare e indossare
    • Danneggiare gli oggetti di proprietà della persona abusata. Per esempio, lanciando il loro telefono contro il muro
    • Minacciando di fare del male alla vittima, al suo bambino, alla sua famiglia o al suo animale domestico senza effettivamente metterlo in atto
    • Minacciando di portare via il bambino

    L’abuso sui bambini

    L’abuso sui bambini può essere di diversi tipi, per esempio, fisico o psicologico. La sua caratteristica principale è che la persona che è vittima di questo tipo di abuso è un bambino, qualcuno in una fase vitale in cui è particolarmente vulnerabile.

    A queste età, le conseguenze possono durare tutta la vita, anche se la loro gravità varia molto. Uno dei fenomeni psicologici più favorevoli sono i problemi di bassa autostima e di attaccamento evitante.

    L’abuso sessuale

    L’abuso sessuale è una delle peggiori forme di abuso, perché le conseguenze di questi atti intimi possono non passare mai. Gli abusi di questo tipo possono presentarsi in due forme: o esercitando questo tipo di violenza direttamente sulla vittima o attraverso lo sfruttamento sessuale.

    Questo tipo di abuso può manifestarsi non solo con tocchi molto violenti, ma baci, carezze, sfioramenti e persino parole dal contenuto intimo sono classificati come comportamenti di questo tipo di abuso. L’impatto psicologico che può generare varia a seconda della natura dell’aggressione e di certi attributi della personalità della persona attaccata.

    Bullismo

    Il bullismo è un termine di origine anglosassone che gode oggi di grande popolarità. Si riferisce all’abuso sia fisico che psicologico che avviene nell’ambiente scolastico. La vulnerabilità delle persone che subiscono il bullismo e il dolore che si prova è così grande che possono anche suicidarsi nei casi più estremi, poiché il bambino, inoltre, ha l’obbligo di andare costantemente a scuola, esponendosi agli abusi.

    • Puoi conoscere i diversi tipi di questo fenomeno in questo post: “I 5 tipi di bullismo”

    Mobbing

    Il mobbing è un fenomeno praticamente identico al bullismo, con la differenza che avviene sul posto di lavoro. Causa seri problemi alla vittima, che è costretta ad andare al lavoro e a subire ogni tipo di abuso e sminuizione che può minare la sua autostima.

    Molte volte il mobbing ha lo scopo di costringere alle dimissioni dal lavoro, poiché il licenziamento della persona abusata causerebbe problemi con la legge. In altri casi, può essere motivato da problemi di competitività e invidia associati a un ambiente basato sull’individualismo.

    Se vuoi approfondire questo argomento, puoi leggere il nostro articolo: “I 6 tipi di mobbing o molestie sul lavoro”

    Abuso digitale o cyberbullismo

    Una forma moderna di abuso è il cyberbullismo. Questo tipo di abuso è più comune nell’adolescenza e si caratterizza perché si realizza attraverso il mondo digitale e le reti sociali. Il cyberbullismo può manifestarsi nei seguenti modi:

    • L’abusatore invia email negative, insultanti o addirittura minacciose alla vittima. Lui/lei invia anche tali messaggi via Facebook, Twitter e altri social network
    • Utilizza l’account della persona abusata senza permesso. Per esempio, facendo aggiornamenti al loro stato su Facebook
    • Pubblica la vittima nei suoi aggiornamenti di stato, cercando di screditarla
    • Manda loro immagini indesiderate tramite i media digitali
    • Minaccia di pubblicare e trasmettere cose che possono compromettere la loro privacy nel mondo 2.0.

    Abuso istituzionale

    Non solo le persone possono abusare di altri individui, ma le istituzioni, sia pubbliche che private, possono, attraverso leggi, regole, procedure o azioni, causare abuso, abbandono e disagio a individui o gruppi di individui.

    Maltrattamento economico

    Il maltrattamento o abuso è un modello di comportamento usato per ottenere e mantenere il potere e il controllo, e può assumere molte forme. Uno di questi è l’abuso finanziario, che può verificarsi con qualsiasi individuo, ma soprattutto con un partner o una persona anziana. Per esempio, all’interno di una coppia, quando un partner spende il denaro dell’altro partner o rende impossibile all’altro partner l’uso del proprio potere d’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *