Frazione

Questa parola ha la sua origine in latino, in particolare la parola “fractio”, il concetto di frazione è usato per indicare un processo basato sulla divisione di qualcosa in parti. Nel mondo della matematica, la frazione è un’espressione che segna una divisione. Si può dire allora che una frazione è un numero che si ottiene dividendo un intero in parti uguali. Va notato che una frazione è rappresentata matematicamente da numeri che sono scritti uno sopra l’altro e che sono separati da una linea orizzontale dritta chiamata linea frazionaria. Per capirlo meglio abbiamo il seguente esempio, 3/4, quel numero va letto come tre quarti e indica tre parti su quattro totali, che potrebbe anche essere espresso come 75%.

Frazione

Pubblicità

Una frazione è composta da due termini: prima abbiamo il numeratore e poi il denominatore. Il numeratore è il numero che si trova al di sopra della linea frazionaria e il denominatore è quello al di sotto di essa.

A seconda del tipo di legame stabilito tra il numeratore e il denominatore, le frazioni possono essere classificate come proprie e improprie, irriducibili e non irriducibili. Le frazioni proprie sono caratterizzate dal fatto che il denominatore è maggiore del numeratore. Gli impropri invece sono quelli in cui il numeratore è maggiore del denominatore. I successivi sono quelli riducibili, quando il numeratore e il denominatore non sono primi l’uno rispetto all’altro, una caratteristica che permette di semplificare la struttura. Infine gli irriducibili sono quelli in cui il numeratore e il denominatore sono primi tra loro e per questo motivo, non possono essere resi più semplici).

Le frazioni miste per la loro parte hanno una caratteristica particolare, ed è che di fronte al numeratore e al denominatore è scritto un numero intero, di solito quel numero è più grande (in ciò che si riferisce alla sua tipografia) e si trova nel centro verticale. Questo valore indica quante volte il denominatore è completato, un fatto che non accade nel resto delle frazioni. Un esempio sarebbe 4 1/3, che significa che avete 4 unità (quattro volte tre terzi) e un terzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *