Fertilizzante per mango

La coltivazione del mango è tradizionale in Sud America, e i maggiori produttori di
mango sono i paesi di Messico, Repubblica Dominicana, Colombia, Perù e Indonesia.

Quali micronutrienti dovrebbero essere inclusi nel fertilizzante per il mango?

Una corretta concimazione è vitale per la coltivazione del mango, per esempio durante i mesi di fioritura è importante usare micronutrienti come boro e zinco.
Lo zinco è coinvolto nei processi ormonali della pianta durante le prime fasi del
frutto, mentre il boro migliora la qualità del polline nei fiori, favorendo una buona
fertilizzazione di questi e una buona allegagione.

Fertilizzazione del mango

Durante la crescita dell’albero, lo scopo della fertilizzazione è quello di creare una
adeguata struttura aerea dell’albero e una rapida crescita del sistema radicale. In questo
periodo la coltura ha bisogno di molto azoto, che promuove la crescita della pianta.
La concimazione dovrebbe essere fatta in piccole dosi e frequentemente seguita da annaffiature.
Prima di trapiantare l’albero, si consiglia di utilizzare un fertilizzante organico o una miscela di
fertilizzanti con tutti i micronutrienti necessari.
Durante il periodo di produzione la concimazione è solitamente basata sul criterio della concimazione
per restituzione. Per essere in grado di ottenere la concimazione giusta è consigliabile osservare il
comportamento dell’albero e prendere in considerazione le analisi del suolo e la letteratura.

Condividi su FacebookShare on Google+condividi su Google+Tweet about this on TwitterCondividi su LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *