Dolore lombare –

Il dolore lombare è definito come un dolore alla schiena che si estende dalle ultime costole alle pieghe glutee. Insieme al dolore sciatico, sono le lesioni più frequenti e importanti subite dalla colonna lombare. Il dolore lombare diventa più comune man mano che si invecchia, colpendo la metà di tutte le persone sopra i 60 anni ad un certo punto.

La parte bassa della schiena è composta da 5 vertebre (L1-L5) situate alla fine della colonna vertebrale. Queste vertebre sono le più portanti, ed è per questo che è la zona della schiena che soffre di più. Collega il torace con il bacino e le gambe. Fornisce anche la mobilità per girarsi, piegarsi e abbassarsi, così come la forza per stare in piedi, camminare e alzarsi. Così, la regione lombare è coinvolta in quasi tutte le attività quotidiane. Ecco perché la lombalgia limiterà o impedirà queste attività, alterando la qualità della vita. Il dolore può essere una linea orizzontale, un pizzico in un punto o anche un dolore radiante che inizia nella regione lombare e scende lungo la gamba. Tutto dipenderà dalla sua eziologia (causa della malattia).

Le cause più comuni del dolore lombare

– Lesioni del disco intervertebrale

– Patologie legamentose

– Lesioni miofasciali

– Problemi muscolari

– Artrosi lombare

– Condizioni viscerali: pancreas, reni…

– Affezioni muscolari

– Lesioni neurologiche

– Alterazione della curvatura della colonna vertebrale

– Sovrappeso

– Cattiva ergoterapia

– Cattiva postura, attività sportive, fattori psicologici…

La lombalgia può essere acuta o cronica. È acuta quando è causata da un’attività che provoca uno sforzo eccessivo nella zona, come sollevare un peso da terra usando i muscoli della schiena. Sarà cronica quando il dolore lombare dura più di 6 settimane, e può irradiarsi alle natiche e alle gambe.

Trattamento del dolore lombare

– Riposo. La posizione più comoda per questo è sul fianco e con le gambe leggermente piegate.

– Terapia di massaggio sulla parte bassa della schiena e sui glutei.

– Trattamento dei muscoli: psoas, quadrato lombare, piramidale…

– Trattamento dei legamenti iliolombari, intervertebrali…

– Elettroterapia: Microonde, onde corte, TENS, infrarossi, ultrasuoni.

– Osteopatia.

– Dry needling.

– Esercizi e stretching per la parte bassa della schiena.

– Rafforzamento muscolare e personal training.

– Ergonomia posturale e rieducazione posturale globale (GPR)

– Pilates.

– Applicazione di calore ed esercizi dolci di stretching

– Kinesiotape

Hai dolore nella parte bassa della schiena? Limita le tue attività quotidiane? Se è così, non esitate a mettervi nelle mani di un fisioterapista. Alla MTS Physiotherapy possiamo aiutarti. Scrivici o chiama il 924 030 819.

Scrivi o chiama il 924 030 819.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *