Dispositivi medici di assistenza: tipi ed esempi

Cosa hanno in comune le seguenti persone?

  • Un bambino di 10 anni con le stampelle segue il resto dei suoi compagni fuori dalla scuola quando la scuola è finita. Vorrebbe non essersi mai rotto la gamba.
  • Una nonna di 60 anni prende la sua lente d’ingrandimento per leggere il giornale con la sua tazza di caffè del mattino.
  • Un uomo di 55 anni usa un “reacher” e un “sock” per aiutarlo a vestirsi per il lavoro e lo fa da quando ha avuto una sostituzione dell’anca.
  • Una madre di 24 anni è in cucina quando una luce lampeggiante la avverte che il suo bambino sta piangendo nella cameretta.

La risposta è rivelata nella lezione.

Cos’è un dispositivo medico di assistenza?

Un dispositivo medico di assistenza è qualsiasi strumento o pezzo di equipaggiamento che aiuta una persona a svolgere le normali attività della vita quotidiana (ADL), ad esempio muoversi, vedere, sentire, parlare/comunicare, mangiare, vestirsi. I più familiari sono stampelle, bastoni, deambulatori, occhiali e apparecchi acustici. Tuttavia, la lista è molto più lunga.

Chi beneficerà maggiormente di un dispositivo medico di assistenza?

Quando una persona ha una condizione che limita la sua capacità di eseguire le ADL, l’uso di un dispositivo di assistenza può migliorare la qualità della vita e il senso di indipendenza di quella persona. Un dispositivo di assistenza di qualità permetterà alle persone che vivono con disabilità temporanee o permanenti di vivere in modo più sicuro e di completare le ADL più facilmente. Senza questi dispositivi, molte persone non sarebbero in grado di vivere da sole.

Disturbo dell’udito

Una persona con un disturbo dell’udito ha difficoltà a sentire o non può sentire affatto. La menomazione dell’udito porta spesso a difficoltà di comunicazione. I dispositivi di assistenza possono aiutare una persona con problemi di udito a sentire e capire meglio ciò che viene detto. I dispositivi di assistenza digitali e wireless che aiutano le persone a comunicare e a partecipare più pienamente alla loro vita quotidiana includono:

    • Dispositivi di ascolto assistito (ALD). Questi amplificano i suoni che la persona vuole sentire, specialmente quando c’è molto rumore di fondo. Gli ALD possono essere usati con un apparecchio acustico o un impianto cocleare.
    • I dispositivi di comunicazione ausiliaria e alternativa (AAC) aiutano le persone che hanno difficoltà a comunicare ad esprimersi. Questi dispositivi possono andare da una semplice lavagna a un programma per computer che sintetizza il discorso dal testo.
    • Dispositivi di allarme. Questi si collegano a un campanello, un telefono o un allarme ed emettono un suono forte, una luce lampeggiante o una vibrazione per far sapere a una persona con problemi di udito che sta succedendo qualcosa. Orologi specializzati e sistemi di sveglia permettono ad una persona di scegliere di svegliarsi con luci lampeggianti, trombe o una leggera scossa.

Un avvisatore visivo può monitorare una varietà di suoni domestici. Quando il telefono squilla, il segnale di allarme visivo vibra o lampeggia una luce per far sapere alla persona cosa sta succedendo. I ricevitori remoti possono essere posizionati intorno alla casa per avvisare la persona da qualsiasi stanza della casa. I cercapersone vibranti portatili possono dire ai genitori e a chi si prende cura di loro quando un bambino sta piangendo. Alcuni dispositivi di monitoraggio per bambini possono analizzare il pianto di un bambino e illuminare un’immagine per indicare se il bambino ha fame, si annoia o ha sonno.

Similmente, i sottotitoli chiusi (parole nella parte inferiore dello schermo) permettono ai non udenti di godersi film e spettacoli televisivi.

Disabilità fisica

Una persona con una disabilità fisica può:

    • essere incapace di muovere alcune parti del corpo
    • avere difficoltà a camminare e/o perdere l’equilibrio
    • avere un tempo di risposta lento
    • avere un controllo motorio fine o grossolano limitato

    A seconda del problema esatto, ci sarà probabilmente un dispositivo di assistenza per aiutare. Le persone con disabilità fisiche possono usare bastoni, stampelle, deambulatori, gait trainer, sedie a rotelle e scooter per spostarsi. Dispositivi come panche da bagno, sedie da doccia, panche per il trasferimento nella vasca, docce a mano e maniglioni possono aiutare a fare il bagno. Aggiungete cannocchiali, calzini, ganci per cerniere, organizzatori di pillole, e la lista dei dispositivi è davvero un po’ schiacciante. Fortunatamente, ci sono professionisti della salute che aiutano a ordinare e fare raccomandazioni su ciò che può essere necessario in una situazione specifica. Ci sono anche dispositivi per aiutare le persone che hanno bisogno di assistenza per stare in piedi, tra cui il telaio per stare in piedi, la sedia a rotelle per stare in piedi e il telaio per stare in piedi attivo. Altri dispositivi aiutano una persona a sedersi in modo comodo e sicuro, compresi i sedili a flusso d’aria e i sedili terapeutici.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *