DC Universe vs. Masters of the Universe | Gli eroi di Eternia e la Justice League insieme


ECC pubblica ‘DC Universe vs. Masters of the Universe’. Masters of the Universe’ il crossover dei due mondi, con battaglie epiche e personaggi rinnovati

Ci sono crossover fatti dalla DC Comics che a prima vista sembrano impossibili e i più bizzarri, ma sorprendentemente, se si superano i pregiudizi, in alcuni casi sono formule che possono funzionare. È successo con la storia di Hellboy con Batman e anche le Tartarughe Ninja con il Cavaliere Oscuro. La DC Comics lo ha fatto di nuovo -a mio parere- con ‘DC Universe vs. Masters of the Universe’, che ECC Ediciones ha recentemente pubblicato e include tutti i sei numeri della serie originale. Il fumetto è sceneggiato da Keith Giffen e Tony Bedard, con disegni di Dexter Soy e Pop Mhan, tra gli altri.

Eternia è nel caos e governata dal conquistatore Hordak che è diventato, con grande dispiacere di -uno sfigurato- Skeletor, il capo supremo. Skeletor e lo stesso He-Man sono gli unici che possono tenergli testa ora. Il mago oscuro decide di recarsi sulla Terra per aumentare il suo potere nutrendosi dell’energia del pianeta, ma vivono altri supereroi, la Justice League, che non gli renderanno la vita facile, né la Justice League Dark con John Constantine come uno dei personaggi di spicco. Anche He-Man e i suoi alleati, tra cui Man-At-Arms, viaggiano sulla Terra sulle tracce di Skeletor.

Questo è il punto in cui gli sceneggiatori del fumetto ricadono in quello che succede sempre quando i “buoni” di universi diversi si riuniscono e cioè che all’inizio combattono confusi tra loro e di più se c’è la magia di Skeletor di mezzo. Nonostante questo, tutto questo non è vano, poiché lasciano per i fan e i nuovi scopritori, vignette antologiche come quella dove He-Man è spada in mano, già invocato il potere di Grayskull, con Superman dietro di lui con gli occhi che brillano, così come il breve ma intenso combattimento tra i due eroi.

‘DC Universe vs. Masters of the Universe’è un lavoro rispettoso delle origini dei personaggi delle due saghe, lasciando spazio ad alcune sorprese inaspettate sul destino di alcuni dei protagonisti più amati dei Masters of the Universe. Un’avventura divertente e piacevole, con tocchi di umorismo, che salva molti dei nostri eroi preferiti, li rinnova e sorprende persino con alcuni dei loro destini.

Come curiosità, il fumetto include il numero 47 della DC Comics Presents, 1982, con sceneggiatura di Paul Kupperberg e disegno di Curt Swan, che racconta il primo incontro tra He-Man e Superman che si alleano contro Skeletor. Oltre a questo, ECC ha pubblicato un totale di tre interessanti volumi dedicati alla collezione di mini-comics “He-Man and the Masters of the Universe”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *