Cosa significa per la Chiesa quando una statua piange

Play button

Cosa significa per la Chiesa quando una statua piange

Se una statua piange molti pensano che sia un miracolo o un segno. Queste storie sono spesso raccontate. A Salta recentemente la figura di una vergine ha pianto sangue per la 57esima volta.

Questi tipi di storie causano molta agitazione e in alcuni casi aumentano la speranza della gente nei segni divini.

Mentre secoli fa la chiesa appoggiava e approvava ogni tipo di apparizione demoniaca e divina, specialmente durante l’oscurantismo, ora è severa quando si devono riconoscere presunti miracoli e apparizioni.

L’immagine di una vergine è sopravvissuta agli incendi indomabili di Cordoba

In questo senso ora non è facile officiare esorcismi, tanto meno dare per scontato segni divini a colpo d’occhio. Questo è un cambiamento rispetto al passato. L’importante è sempre, spiegano gli esperti, escludere che non si tratti di una truffa di qualcuno che manipola i fedeli.

Cosa pensa la Chiesa quando una statua piange

Nei casi di statue o figure che piangono lacrime o sangue o emettono un aroma specifico la prima cosa che fanno dalla religione è controllare che non sia una frode e non ha paura di denunciarle. In questo senso a priori si mostrano piuttosto miscredenti.

Molti casi di statue che piangono sono causati da persone che cercano di manipolare il turismo religioso o anche incoraggiare.

Quarantena: sostengono (e ci sono foto) che la Vergine Maria è apparsa nel cielo argentino

Secondo gli specialisti, per far piangere falsamente una statua, è importante che sia fatta di gesso o ceramica. Deve essere coperto all’esterno da uno strato di impermeabilizzazione. Riempiendo la statua d’acqua attraverso un foro impercettibile nella parte superiore, il materiale poroso la assorbirà, ma lo strato esterno ne impedirà l’uscita.

Un altro fenomeno che può verificarsi è la condensazione. Ci sono anche quadri che piangono.

Finora Igelsia ha riconosciuto come eventi miracolosi o “segni divini” due cose. Uno è successo a Siracusa nel 1953 e l’altro è stato il famoso caso della Madonna di Akita in Giappone nel 1988.

5 statue della Vergine Maria catturate mentre piangevano

Credete o no! La Vergine Maria che pianse sangue a Paraná

Ascolta Mía tutto il giorno clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *