Come influisce il machismo sugli uomini

“Le nuove mascolinità o mascolinità alternative propongono di ripensare l’idea di mascolinità e disimparare i ruoli di genere acquisiti nel corso della vita che sono stati perpetuati nel corso della storia”, Leticia Magaña, responsabile dell’Ufficio Genere e Comunità Sicura, Centro per il riconoscimento della dignità umana, al Tec di Città del Messico.

Come modo per prevenire la violenza di genere, l’esperto e professore di Tec, spiega che a volte per gli uomini è complicato cambiare il loro modo di agire e pensare.

“Per molti uomini, non è facile passare da uno status di privilegio a uno status di uguaglianza, perché implica maggiori responsabilità nella costruzione di una società sostanzialmente più giusta, dignitosa e con una prospettiva di genere”, ha aggiunto.

uomo forte

Differenze tra mascolinità tradizionale e nuove mascolinità

Il professore precisa anche che la mascolinità tradizionale o egemonica è legata alla cultura della disuguaglianza, in cui gli uomini mantengono il controllo per sentirsi potenti; cercano l’approvazione e dimostrano costantemente le proprie capacità per essere competitivi e raggiungere così uno status sociale o lavorativo.

“Molte volte porta con sé aggressività e violenza, attraverso bullismo, molestie, commenti sessisti o anche violenza sessuale; è definito in opposizione al femminile, quindi gli uomini sono fornitori, non si preoccupano e non piangono”, ha detto.

D’altra parte, ha commentato che le nuove mascolinità scommettono sull’orizzontalità, il consenso e le relazioni tra pari.

“Promuovono che ogni persona possa mostrare le proprie debolezze senza paura e approfittare del talento degli altri per un lavoro di squadra più efficace, senza bisogno di cercare il confronto.

“Cercano di eliminare la violenza maschilista o la violenza di qualsiasi tipo; promuovono l’eliminazione dei ruoli di genere appresi su maschile e femminile, in modo che possiamo essere più liberi”, ha spiegato.

uomini che non esprimono sentimenti

Cultura macho

“Una cultura macho fa sentire agli uomini che devono agire secondo lo stereotipo di come deve essere il loro genere e sono riluttanti a mostrare vulnerabilità.

“Cioè, ci si aspetta che gli uomini siano maschili, il che implica che devono essere autosufficienti, stoici, coraggiosi, leader, grandi lavoratori e, in ogni momento, evitare comportamenti stereotipicamente femminili: esprimere le loro emozioni, empatia e cura”, ha detto Leticia Magaña.

Leticia Magaña ha detto che la mascolinità come è concepita nella società, può anche portare problemi di salute.

“Questa idea di mascolinità può influenzare gli uomini; c’è una relazione tra questo modello di “essere uomo” e l’incidenza di problemi di salute mentale, come: stress, ansia, difficoltà a controllare gli impulsi o depressione, tra gli altri.

“Secondo questo modello, molti uomini tendono a considerare come ‘normali’ alcuni comportamenti rischiosi, come bere alcol o altre sostanze, o comportarsi in modo aggressivo per dimostrare la loro virilità”, ha aggiunto.

Una cultura maschilista fa sentire agli uomini che devono agire secondo lo stereotipo

Prevenire la violenza di genere cambiando il modo di essere “uomo”

Leticia Magaña ha commentato che sempre più uomini stanno resistendo al comportamento sessista e al modello maschile egemonico.

“I dati statistici nel mondo mostrano che gli uomini sono i principali autori della violenza, per questo il loro impegno per eliminarla è indispensabile. I modelli di mascolinità tradizionale hanno alti costi personali, sociali e anche economici.”

“Per fortuna, ci sono sempre più uomini che resistono a riprodurre gli stereotipi di genere o i comportamenti sessisti del modello maschile egemonico e si manifestano attraverso piccole azioni”, ha detto.

violenza di genere

Il capo dell’Ufficio Genere e Comunità Sicura ha condiviso cinque azioni per fare la differenza:

  1. Accettare altre manifestazioni di mascolinità oltre a quella tradizionale.
  2. Capire che ogni uomo è libero di assumere la mascolinità come preferisce, secondo la sua personalità.
  3. Riconoscere le conseguenze negative del machismo nelle loro relazioni interpersonali al fine di modificare i comportamenti che violano la dignità delle persone.
  4. Favorire l’empatia per essere in contatto con gli altri in modo aperto e ricettivo, rispettando e valorizzando le differenze.
  5. Mostra la volontà di disimparare modelli di comportamento maschilista per non continuare a perpetuare gli stereotipi.

I modelli di mascolinità tradizionale hanno alti costi personali, sociali e anche economici.

Cosa fare se vivo con o conosco qualcuno che vive in una situazione di violenza di genere?

L’esperto Tec condivide quattro passi da seguire se conosci qualcuno in una situazione di violenza di genere.

  1. Scrivi a [email protected]
  2. Riceverai una consulenza personale dal punto di attenzione per la dignità umana del tuo campus.
  3. Se decidi di farlo, puoi attivare il Protocollo di Attenzione alla Violenza di Genere, per iniziare il processo di denuncia.
  4. Anche se non attivi il Protocollo, continueremo a fornirti misure di sicurezza e accompagnamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *