Cinque ragioni per cui gli ospedali sono sicuri per le emergenze di cuore e ictus, anche nella pandemia

Mentre la COVID-19 ha cambiato il mondo, non ha cambiato il fatto che gli ospedali sono il posto più sicuro dove stare se si ha un attacco di cuore, ictus o altre emergenze mediche.

Ritardare la chiamata al 911 (o al vostro numero di emergenza locale) che vi porta all’ospedale può essere pericoloso – anche mortale. Ecco perché il coronavirus non dovrebbe farvi esitare o dubitare che abbiate bisogno di un aiuto di emergenza:

  1. Gli ospedali stanno seguendo i protocolli di controllo delle infezioni per igienizzare, distanziare socialmente e tenere le persone infette lontano dagli altri. Infatti, molti ospedali hanno sale d’emergenza, sale operatorie, sale di cateterizzazione cardiaca e unità di terapia intensiva separate per le persone con COVID-19 e quelle sospettate di avere la malattia. I pazienti sono spesso curati da lavoratori che indossano indumenti protettivi completi come misura precauzionale, e l’accesso della famiglia è limitato.
  2. Chiamare immediatamente il 911 è ancora la migliore possibilità di sopravvivere a un’emergenza. È SICURO per TUTTI chiamare il 911. È SICURO per CHIUNQUE andare in ospedale in caso di emergenza. Non dovete preoccuparvi che il sistema sia in grado di fornire cure adeguate.
  3. Gli operatori del pronto soccorso sanno cosa fare, anche quando tutto sembra caotico. I Pronto Soccorso hanno fatto dei piani per assicurare un personale adeguato e mantenere pazienti e lavoratori al sicuro. Questa è la loro specialità e la loro forza; i lavoratori ospedalieri sono addestrati nella preparazione ai disastri e per portare a termine il lavoro in qualsiasi situazione.
  4. Anno dopo anno, le malattie cardiache e l’ictus sono i primi due killer nel mondo. Negli Stati Uniti, una persona avrà un infarto e un’altra un ictus ogni 40 secondi. Ogni anno, più di 350.000 arresti cardiaci fuori dall’ospedale si verificano negli Stati Uniti. Gli ospedali sanno esattamente cosa fare in questi casi per salvare vite umane.
  5. Le cure rapide sono la chiave per la sopravvivenza. I verbali contano. Le persone con arterie bloccate o coaguli che causano attacchi di cuore o ictus hanno bisogno di cure velocemente. La differenza tra la vita e la morte può essere misurata in minuti. Con così poco tempo a disposizione e il tempo extra necessario per garantire le misure di sicurezza contro il coronavirus, chiamare rapidamente il 911 (o il vostro numero di emergenza locale) è più importante che mai.

Chiamate il 911 (o il vostro numero di emergenza locale) se voi o una persona cara sperimentate segni di avvertimento di un attacco di cuore, cioè, disagio al petto; disagio in altre aree del corpo, come braccia, schiena, collo, mascella o stomaco; mancanza di respiro; e altri possibili segni, come avere sudori freddi, nausea o vertigini.

Se tu o un tuo caro avete i sintomi di un ictus, ricorda l’acronimo FAST: Face drooping , Arm weakness , Speech difficulty , Time to call 911

Se tu o un tuo caro avete i sintomi di un ictus, ricorda l’acronimo FAST: Face drooping , Arm weakness , Speech difficulty , Time to call 911

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *