Chris Kelly, una metà dei Kris Kross

Nel 1991 un talent scout si imbatté in Chris Kelly (Atlanta, 1978), una star del rap di 13 anni, che si esibiva con un amico in un centro commerciale. Un anno dopo, il duo, conosciuto come Kris Kross, era famoso in tutto il mondo per la canzone Jump ed è apparso in un video musicale con Michael Jackson e Michael Jordan. Il cantante, conosciuto nel duo come Mac Daddy, è morto mercoledì per cause sconosciute nella sua città natale dopo essere stato trovato incosciente nella sua casa.

Chi si è imbattuto in loro durante quella performance improvvisata e li ha aiutati a diventare famosi quasi immediatamente è stato il giovane produttore Jermaine Dupri, che ha anche scoperto le Destiny’s Child e in seguito ha collaborato con artisti hip-hop e R&B come Mariah Carey, Usher e Lil Wayne. Era incaricato di presentare il duo alla sua propria etichetta, la So So Def, allora una filiale della Columbia. Nel 1992 pubblicarono il loro album di debutto, Totally crossed out, che vendette più di quattro milioni di copie grazie al successo del loro singolo Jump. Da un giorno all’altro, ancora adolescenti, Chris Kelly e Chris Smith, l’altra metà del duo, divennero delle star.

In un momento in cui il gangsta rap, un sottogenere controverso che rifletteva uno stile di vita spesso violento, stava trionfando, il produttore Jermaine Dupri propose un duo di teen rap che era più inoffensivo e facilmente assimilabile dagli ascoltatori più giovani. Come ha cantato nel più grande successo della sua carriera, Jump, Chris Kelly ha affermato di essere “un ragazzo affettuoso e abbracciabile”. Altre canzoni del loro primo album, come I Missed the Bus, parlavano di arrivare tardi a scuola e di essere rimproverati dall’insegnante di turno.

Dopo aver venduto milioni di copie del loro debutto e dopo che la loro canzone più nota è rimasta per due mesi al numero uno delle classifiche americane, i Kris Kross hanno avuto un loro videogioco e si sono imbarcati con Michael Jackson nel suo tour europeo del 1992.

Nelle loro apparizioni, il duo si faceva notare per i loro abiti, che venivano imitati da migliaia di teenager americani. Secondo una dichiarazione congiunta dell’etichetta e di sua madre, “Per milioni di fan, era la metà di Kris Kross che faceva tendenza nei suoi pantaloni al contrario, ma per noi era solo Chris, il gentile, generoso, l’anima della festa.”

Per il loro secondo album, Da Bomb, uscito nel 1993, cercarono di rendere più dura la loro musica e il loro atteggiamento, allontanandosi un po’ di più dall’etichetta di rap da scolaretto con cui erano nati. Questo processo sarà accentuato nell’album Young, rich and dangerous del 1996. Nonostante la pubblicazione di singoli di successo come Alright e Tonite’s tha night, i Kris Kross non raggiunsero le cifre di vendita del loro primo album e dopo il loro terzo album si sciolsero.

Dopo lo scioglimento non si sentì più parlare di Chris Kelly. Fino a febbraio di quest’anno, quando il duo si è riunito per esibirsi alla festa per il 20° anniversario dell’etichetta discografica che li ha portati al successo quando erano solo adolescenti.

Il primo album del duo è uscito a febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *