Cancro ai polmoni: trattamento e accompagnamento

/WebMaterial/ShowPic/1239192

/WebMaterial/ShowPic/1239191

Il cancro è un’alterazione della salute umana che può essere studiato e trattato con diverse strategie. Dal punto di vista biologico si tratta di un’alterazione dei geni che controllano il tasso di crescita, la differenziazione cellulare e i meccanismi di morte cellulare con la conseguente formazione di un clone canceroso. L’eziologia delle mutazioni genetiche ha un coinvolgimento multifattoriale. Le cellule tumorali hanno la capacità di migrare, invadere e distruggere i tessuti adiacenti e diffondersi in siti lontani con la formazione di nuove colonie o metastasi. Spesso queste alterazioni portano alla morte.

Il cancro ai polmoni è il cancro più comune a livello mondiale negli uomini e il quarto più comune nelle donne. È anche una delle cause più comuni di morte per cancro: È la prima causa per gli uomini e la seconda per le donne. Questi argomenti indicano l’importanza del cancro del polmone come oggetto di studio in medicina e come tema di questo numero di Kompass Pneumology.

Il cancro del polmone ha la sua massima incidenza tra i 55 e i 65 anni di vita ed è più frequente tra i fumatori che tra i non fumatori. Il fumo è considerato un fattore di rischio per il cancro ai polmoni. Sia il fumo attivo che quello passivo aumentano la probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni di 13 e 1,5 volte, rispettivamente. Il cancro a piccole cellule e il carcinoma a cellule squamose di solito si presentano come masse singole centrali. Il carcinoma polmonare primario si presenta raramente come un infiltrato polmonare miliario bilaterale. Questa presentazione, l’infiltrato polmonare bilaterale miliare, è più spesso dovuto al cancro secondario o alle metastasi. Quando presenta questa caratteristica di ombre miliari nelle immagini del torace, è necessaria una diagnosi differenziale, tra cui la tubercolosi, l’istoplasmosi, la sarcoidosi, la pneumoconiosi e le metastasi polmonari. Tra le neoplasie più frequenti che metastatizzano al polmone e mostrano immagini miliari sono il cancro della tiroide, del rene, del trofoblasto e dei sarcomi.

La ricerca in questo campo mira a conoscere l’origine e il meccanismo di sviluppo del cancro del polmone, in relazione alla diagnosi tempestiva, al trattamento soprattutto con lo sviluppo di nuovi farmaci basati su meccanismi cellulari coinvolti nel loro sviluppo o alterazioni biologiche e molecolari presentate nelle neoplasie del polmone. Inoltre, in forme più efficaci di stadiazione, monitoraggio e prognosi che portano a trattamenti personalizzati per i pazienti affetti da cancro.

L’uso della tecnologia ha permesso lo sviluppo della radiomica che è l’applicazione dell’intelligenza artificiale che trasforma le immagini mediche in dati per eseguire l’estrazione di informazioni estraendo e correlando le caratteristiche quantitative di imaging con i risultati dei pazienti e il fenotipo del tumore. Questi studi hanno dimostrato che il cancro ai polmoni e la malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) seguono processi patologici comuni. La BPCO è considerata un fattore di rischio per il cancro ai polmoni. L’uso della radiomica nella BPCO e nel cancro del polmone permetterà un flusso di lavoro nella diagnosi, nel trattamento, nel follow-up e nella prognosi dei pazienti. La radiomica permette anche la medicina di precisione. Tuttavia, ha un problema importante che è la riproducibilità dei marcatori radiomici.

Nel campo dell’ecografia endobronchiale diagnostica (EBUS) per la diagnosi di tumori polmonari localizzati centralmente viene presentata in questo numero una revisione sistematica e meta-analisi, che Joanda C. Kuijvenhoven e colleghi concludono che l’EBUS con acquisizione di biopsia con ago aspirato transbronchiale ha un’alta sensibilità e specificità.

Quanto sopra è esemplificato dal caso presentato di un uomo di 35 anni che presenta tosse secca e respiro corto, descritto da Dawlat Khan e colleghi in uno dei due articoli della sezione “esperienza nella pratica”. L’imaging del torace ha mostrato noduli miliari bilaterali diffusi. La broncoscopia con biopsia transbronchiale ha dimostrato la presenza di un adenocarcinoma mucinoso polmonare. Il tumore era ALK5A4 e PD-L1 positivo e l’immunoterapia con un inibitore della tireocinasi è stata avviata con un esito favorevole.

Infine, Hee Young Yoon e colleghi hanno descritto una remissione spontanea del cancro al polmone non a piccole cellule avanzato e progressivo. La remissione spontanea del cancro ai polmoni è molto rara. Viene presentato un caso di un paziente che, dopo il trattamento di quinta linea e l’interruzione del trattamento, è andato in remissione progressiva spontanea.

“Molte conoscenze restano da scoprire, nonostante i progressi della scienza medica”

Il cancro ai polmoni continua ad essere studiato per il suo impatto sulla prevalenza del cancro e come causa di morte. Molte conoscenze devono ancora essere scoperte, nonostante i progressi della scienza medica. Non smettiamo mai di essere stupiti dai casi di pazienti che, grazie alla curiosità dei medici, studiano e identificano manifestazioni insolite di cancro ai polmoni.

A causa della diversità di manifestazioni che il cancro del polmone presenta nella popolazione; la sua enorme portata epidemiologica che provoca e provocherà il caos nei sistemi sanitari del mondo; la difficoltà della diagnosi precoce; la differenziazione cellulare che comporta gestioni molto diverse; lo scarso numero di farmaci per il suo trattamento e il formidabile onere economico e psicologico del paziente e il settore sanitario abbiamo considerato espandere il numero 2/2020 in un numero doppio (2-3/2020) con l’obiettivo di coprire un maggior numero di articoli che ci permettono di visualizzare un domani migliore nella diagnosi e trattamento del cancro del polmone.

Speriamo che la lettura di questo numero vi permetta di concepire una visione diversa, più ampia e con migliori prospettive sia nella prevenzione che nella diagnosi dell’entità e vi permetta di prendere le decisioni più appropriate per il vostro paziente.

Dr. Francisco Espinosa-Larrañaga

Co-editore

Dr. Favio Gerardo Rico-Méndez

Editor-in-Chief

Articolo / Dettagli di pubblicazione

Pubblicato online: 12 ottobre 2020
Data di pubblicazione: ottobre 2020

Numero di pagine stampate: 2
Numero di figure: 0
Numero di tabelle: 0

ISSN: 2624-9065 (Print)
eISSN: 2624-9073 (Online)

Per ulteriori informazioni: https://www.karger.com/KXN

Copyright / Drug Dosage / Disclaimer

Copyright: Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere tradotta in altre lingue, riprodotta o utilizzata in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni, microcopie, o con qualsiasi sistema di archiviazione e recupero delle informazioni, senza il permesso scritto dell’editore.
Dosaggio dei farmaci: Gli autori e l’editore hanno compiuto ogni sforzo per assicurare che la selezione e il dosaggio dei farmaci indicati in questo testo siano in accordo con le raccomandazioni e le pratiche correnti al momento della pubblicazione. Tuttavia, in considerazione della ricerca in corso, dei cambiamenti nei regolamenti governativi e del flusso costante di informazioni relative alla terapia farmacologica e alle reazioni ai farmaci, il lettore è invitato a controllare il foglietto illustrativo di ogni farmaco per qualsiasi cambiamento nelle indicazioni e nel dosaggio e per le avvertenze e le precauzioni aggiunte. Questo è particolarmente importante quando l’agente raccomandato è un farmaco nuovo e/o poco utilizzato.
Disclaimer: Le dichiarazioni, le opinioni e i dati contenuti in questa pubblicazione sono esclusivamente quelli dei singoli autori e collaboratori e non degli editori e dei redattori. L’apparizione di pubblicità e/o riferimenti a prodotti nella pubblicazione non è una garanzia, un appoggio o un’approvazione dei prodotti o servizi pubblicizzati o della loro efficacia, qualità o sicurezza. L’editore e i redattori declinano ogni responsabilità per qualsiasi danno a persone o proprietà derivante da idee, metodi, istruzioni o prodotti menzionati nel contenuto o nelle pubblicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *