Art & Architecture Thesaurus (Italiano)

Si riferisce all’arte e all’architettura associate ai Mamelucchi, una casta guerriera che arrivò a governare l’Egitto e la Siria dal 1250 circa all’inizio del XVI secolo, ma che fu influente e potente in Medio Oriente per oltre 700 anni. Gli architetti mamelucchi erano fondamentalmente conservatori e non particolarmente innovativi, ma molto prolifici e di alta qualità. Gli architetti mamelucchi si distinguevano per l’uso di minareti incredibilmente elaborati, facciate e portali monumentali, e una tendenza a costruire strutture con diversi usi in un unico spazio. In genere, i patroni costruivano i loro monumenti in prossimità l’uno dell’altro. I Mamelucchi sono anche noti per il loro virtuosismo tecnico nella costruzione in pietra. I lavori di muratura sulla superficie degli edifici potevano alternare pietre di diversi colori. I monumenti mamelucchi si sono conservati per circa 3000 anni e sono noti dai testi; la maggior parte dei monumenti nei quartieri antichi del Cairo, Damasco, Tripoli e Aleppo sono di origine mamelucca, come quelli di Haram ash-Sharif a Gerusalemme, fuori dalla Cupola della Roccia. Come l’architettura, le altre arti del periodo mamelucco raggiunsero alti livelli di perfezione tecnica, ma non sono note per la loro originalità; esempi notevoli sono la lavorazione del metallo, la calligrafia, le lampade delle moschee e gli oggetti in legno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *