Aborto legale: un intervento di strada per chiedere il trattamento del disegno di legge

Dalla Campagna nazionale per il diritto all’aborto legale, sicuro e libero regionale Mar del Plata ha tenuto un intervento di strada il Lunedi per chiedere che il progetto è trattato Interruzione volontaria della gravidanza (IVE). Mentre all’inizio di quest’anno il governo nazionale si è impegnato a sollevare il suo progetto al Congresso, l’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus ha rimandato la richiesta.

“Abbiamo combattuto per 15 anni per una legge che è una questione di salute pubblica. In questo contesto di emergenza sanitaria, gli ostacoli nell’accesso alla salute sessuale e (non) riproduttiva si approfondiscono”, hanno detto coloro che compongono la Campagna Nazionale per il diritto all’aborto legale, sicuro e gratuito regionale di Mar del Plata.

Contro la mancanza di trattamento e l’avanzamento del progetto della Legge di Interruzione Volontaria della Gravidanza, dalla campagna nazionale sono state realizzate varie azioni per rendere visibile la situazione e questo lunedì è stato organizzato un intervento di strada, compiendo misure di allontanamento sociale e uso di maschere, davanti al Comune di Mar del Plata per chiedere un trattamento “imminente”.

L’intervento consisteva nel mettere una sedia vuota, con la sciarpa della Campagna per ognuno degli anni in cui il disegno di legge è stato presentato.

In questo quadro, i rappresentanti della campagna nazionale hanno riaffermato il loro impegno nella “lotta per chiedere il riconoscimento del nostro diritto di decidere oggi e sempre”.

Come hanno sottolineato in tutti questi anni, e in particolare in questo 2020, hanno osservato che la legalizzazione dell’aborto è una questione di salute pubblica e un debito di democrazia verso le donne e le persone con la capacità di gestazione. “Questo 2020, signor Presidente, senatori, deputati, deputati, chiediamo un aborto legale, sicuro e gratuito”, hanno concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *